Tara Gabrieletto vs Lucas Peracchi: Mai consigliato di restare a Uomini e Donne

di Eleonora Costa 201 views0

Tara Gabrieletto all’attacco di Lucas Peracchi, l’ex tronista di Uomini e Donne che, una volta scoperto dalla redazione del programma, aveva accusato la vicentina: sarebbe stata lei a dirgli di allungare il brodo per un po’ di popolarità in più. E così Tara, che in queste settimane ha minacciato di denunciare tutti, si discolpa e accusa Lucas di essere bugiardo.

Alle colleghe di Isa&Chia, ecco cosa dice Tara Gabrieletto.

Non gli ho mai consigliato di allungare il brodo, ha fatto tutto lui. Io non vendo serate né a lui né ad altri personaggi. Qualora ci fosse stato un accordo tra Lucas e Giulia certamente non è dipeso da me. Io non decido per le altre persone. Non c’è mai stato nessun accordo, né ho mai interferito su nulla. Lucas e Giulia sono maggiorenni, sono due persone adulte e vaccinate. In quello che hanno dichiarato non c’è nulla di vero, ma in ogni caso loro sarebbero stati responsabili di quello che fanno. Se qualcuno gli avesse detto di buttarsi giù dal ponte lo avrebbero fatto? Dai su, non prendiamoci in giro. È stato più facile colpevolizzare una persona che non ha avuto la stessa opportunità di poter esprimere la propria verità

TARA GABRIELETTO, NEGO TUTTO QUELLO CHE È STATO DETTO A UOMINI E DONNE

E la vicentina ne ha anche per Giulia Carnevali, corteggiatrice di Uomini e Donne:

E’ stata Giulia a contattarmi tramite Instagram con un messaggio privato su direct per ringraziarmi per le belle parole che avevo speso per lei nella puntata delle coppie. Con Lucas, invece, ci siamo conosciuti il giorno dopo la sua serata di Capodanno, ma si è trattato giusto delle presentazioni. Poi ci siamo ritrovati in una chat di gruppo che aveva creato un nostro contatto in comune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>