Ilenia Pastorelli, attacchi di panico dopo il Grande Fratello

di Ma.Ma. 783 views0

Ilenia Pastorelli è stata una delle concorrenti più amate del Grande Fratello e per molto tempo la storia con il compagno di avventura Rudolf Mernone ha tenuto banco. In una recente intervista a Vanity Fair, la romana ha detto si essersi sentita molto male dopo l’esperienza nel reality di Canale 5, soffrendo spesso di attacchi di panico.

Ilenia Pastorelli parte con il raccontare di come è approdata al Grande Fratello:

Ero al mare, mi hanno cercata dalla produzione e ho risposto di no. Poi ho comunque sostenuto un provino e mi hanno richiamata. Non avevo aspirazioni e, di certo, non avrei mai creduto di poter diventare un’attrice. Ho partecipato per i soldi, inutile girarci intorno, oltre che per fare un’esperienza nuova. Pensavo di restarci molto meno, invece ho resistito cinque mesi. Quando sono uscita, non avevo la presunzione di entrare subito nell’ambiente. Mi sentivo a disagio in quel mondo perché sapevo di non c’entrare niente e volevo tornare alla mia vita normale. Sono stata sull’isola d’Elba per tre mesi… volevo staccare. Senza contare che, appena uscita dalla casa, avevo diversi attacchi di panico: non riuscivo a prendere la metro, andare in giro con la macchina. Terribile

RUDOLF MERNONE SU ILENIA PASTORELLI, ADESSO SIAMO GRANDI AMICI

Ecco come è cominciata la sua carriera di attrice:

Pochi mesi dopo il mio ritiro, mi ha contattato il mio agente per propormi un provino per questo film. “Tanto non ti prendono”, mi aveva detto da subito. Ricordo che, quando ho letto le battute la prima volta, non avevo capito bene di cosa si trattasse. Quando ho visto che si parlava di questo Ministro Maso, mi sono chiesta se fosse un film di politica. Magari con Maso come pseudonimo di Amato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>