Claudio Amendola “licenziato” da Le Iene perché troppo viziato

di Maris Matteucci Commenta

Claudio Amendola avrebbe avuto degli attriti con la produzione de Le Iene...

Giallo sull’addio di Claudio Amendola a Le Iene. Mentre Davide Parenti dice di aspettare il presentatore romano a braccia aperte, Novella 2000 raccontà una verità diversa: Claudio Amendola non avrebbe abbandonato il programma di Italia 1 per il troppo stress, come riferito nei giorni scorsi, ma sarebbe stato “silurato” per le richieste troppo esose avanzate con la produzione.

Da che parte sarà la verità? Di certo c’è solo che Claudio Amendola ha fatto una sola puntata al fianco di Ilary Blasi e Enrico Brignano, dopodiché ha abbandonato per alcuni piccoli problemi di salute dovuti alla troppa tensione.


Questa almeno è la notizia ufficiale confermata dal regista Davide Parenti che si è subito prodigato a dire: “Claudio Amendola dovrà stare quattro settimane a riposo a causa di un crollo fisico dovuto al troppo stress, ma noi lo aspettiamo e non abbiamo intenzione di sostituirlo, sarebbe un brutto gesto nei suoi confronti“.

CLAUDIO AMENDOLA LASCIA LE IENE PER IL TROPPO STRESS

Novella 2000 invece racconta che il presentatore romano per sostare a Milano, dove Le Iene viene registrato, aveva fatto inserire nel suo contratto vitto e alloggio in una suite del Principe di Savoia per la modica cifra di 2.500 euro a notte. Cifra troppo alta anche per la produzione di un programma di punta come quello di Italia 1 che avrebbe deciso dunque di interrompere la collaborazione.

Insomma non ci sarebbe alcun crollo fisico dovuto al troppo stress, piuttosto divergenze di vedute. Vediamo se presto il regista Davide Parenti (che un paio di giorni fa aveva sparato a zero contro gli ex presentatori Luca e Paolo) vuoterà il sacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>