Kaspar Capparoni ha pensato al suicidio per le accuse della ex moglie

di Maris Matteucci Commenta

Kaspar Capparoni ha pensato al suicidio per le accuse della ex moglie

Kaspar Capparoni

A Diva e donna, Kaspar Capparoni racconta di avere pensato al suicidio. E’ successo dieci anni fa, quando l’attore è stato arrestato e processato per le accuse di maltrattamento e percosse ai danni della ex moglie.

Una storia che all’epoca interessò le pagine di cronaca rosa e che ha spinto sull’orlo del baratro Kaspar Capparoni il quale ad un certo punto ha pensato di farla finita, troppa era la vergogna per un reato che lui sosteneva di non avere commesso.


La cosa poi è finita nel migliore dei modi ovvero con l’assoluzione, ma l’attore dice di avere impiegato molto tempo per mettersi alle spalle quella storia. O meglio: non si esce mai da una situazione del genere, come lui stesso ammette a Diva e donna.Non si esce da una storia così – racconta con un velo di tristezza -. Queste cose te le porti dietro per sempre. Ero sui giornali, dipinto come un macellaio delle donne […] Mi sono ritrovato a ripartire da zero, emarginato da tutti e guardato come un delinquente. Per due anni non ho lavorato perché il mio nome era diventato off limits“.

L’arresto è avvenuto all’improvviso: lui era in camerino e i Carabinieri sono arrivati a prelevarlo. “Sono stato portato via dai carabinieri in camerino, arrestato per tre giorni e processato per direttissima insieme a uno che aveva accoltellato una prostituta. La mia ex moglie mi aveva accusato di averla picchiata varie volte ma era tutto inventato di sana pianta, come hanno poi stabilito numerose sentenze. Io sono stato assolto e tutto si è risolto per il meglio ma ci ho messo quattro anni per recuperare la mia integrità agli occhi del mondo“.

Oggi Kaspar Capparoni è di nuovo un uomo felice ed è in attesa del suo quarto figlio. Questa triste storia, insomma, fa parte del passato.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>