Luca Argentero parla del matrimonio (burrascoso) con Myriam Catania

di Fabiana Commenta

L'attore ammette di litigare spesso con la moglie per divergenze caratteriali...

Luca Argentero e Myriam Catania formano una delle coppie più belle del cinema italiano e molto spesso sono finiti al centro del gossip visto che si vociferava della fine imminente del loro matrimonio. Di tanto in tanto, o lui o lei si sono visti costretti a smentire le voci di crisi e di rottura e adesso a parlare è di nuovo Luca Argentero, 35 anni, ex concorrente del Grande Fratello, che dall’esordio in Carabinieri (senza né arte né parte) si è ritrovato a essere uno dei nuovi volti del cinema italiano.

E a Vanity Fair, Luca Argentero ha rivelato che le voci sulla crisi con Myriam sono tutte sciocchezze, senza nascondere però che il loro matrimonio non è mai stato assolutamente tranquillo: l’attore spiega che con Myriam litiga tantissimo e da sempre. Non mancano neppure lanci di piatti e dice di non ricordare neppure un weekend “senza una discussione violenta”. Evidentemente Argentero e la moglie hanno caratteri molto diversi, lui sempre ottimista e pacato, lei tendenzialmente negativa e insoddisfatta.

Sarà proprio la differenza caratteriale a creare l’alchimia nel loro matrimonio che sembrava essere finito poco prima dell’estate. In quel caso il le voci erano nate visto che l’attore ha dormito per un periodo di tempo in albergo, ma solo per non disturbare la moglie visto che alle cinque doveva essere sul set.

MYRIAM CATANIA SPIEGA PERCHÈ NON HA ANCORA AVUTO FIGLI CON LUCA ARGENTERO

Tra l’altro la coppia ha sembra essere intenzionata ad allargare la famiglia: l’attore ha confessato che da un po’ di tempo stanno provando a fare un figlio, ma le cose non sono facili visto che molto spesso sono lontani per motivi di lavoro…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>