Marco Borriello difende Belen Rodriguez in relazione al video hot

di Maris Matteucci Commenta

Marco Borriello è stato ascoltato in Tribunale sull'inchiesta che vede protagonista Belen Rodriguez e il suo video hot

Marco Borriello riapre (forse) un capitolo poco felice della sua vita e torna a parlare della sua ex fidanzata Belen Rodriguez.

Il calciatore della Roma è stato infatti ascoltato in Tribunale nell’ambito dell’inchiesta aperta sul video hot di Belen che nei mesi scorsi ha fatto il giro del web destando non poco scandalo.


Cosa c’entra Marco Borriello con questa storia? C’entra perché nel video incriminato (che ritraeva, lo ricordiamo, l’argentina in scene hot con l’allora fidanzato) Belen Rodriguez indossava un orologio bianco. Lo stesso che, secondo alcuni, le aveva regalato Marco Borriello quando stavano insieme. Se così fosse stato voleva dire in pratica che Belen Rodriguez nel video non era assolutamente minorenne (perché lei e Marco Borriello sono stati insieme dal 2004 al 2008, dunque quando l’argentina aveva già superato la soglia dei 18 anni).

In Tribunale, però, Marco Borriello ha confermato la versione della compagna di Fabrizio Corona: l’orologio bianco che si vede nel video non è quello che le aveva regalato lui durante il lungo fidanzamento. Così dichiarando, dunque, il romanista ha rafforzato la tesi dell’ex fidanzata che ha sempe affermato di avere avuto 16 anni e soprattutto di essere stata oggetto di ricatto per quel video.

BELEN RODRIGUEZ A SPASSO CON LA NIPOTINA DI MARCO BORRIELLO

L’inchiesta comunque va avanti anche se l’argentina, protagonista suo malgrado di tutta questa storia, ha fatto sapere di non voler parlare più di tutto questo polverone che l’ha travolta. Per settimane infatti non si è fatto altro che parlare di questo video che era stato messo in vendita anche su dvd pirata alla modica cifra di 20 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>