Michel Telò (Ai se tu pego) denunciato per plagio

di Maris Matteucci Commenta

Guai in vista per Michel Telò e la sua Ai se tu pego

Guai in vista per Michel Telò, in cima alle classifiche di mezza Europa con il singolo Ai se tu pego che lo ha fatto diventare famosissimo un po’ ovunque.

Secondo alcune indiscrezioni che rimbalzano direttamente dal Brasile, la canzone tormentone sarebbe un plagio: e per questo motivo un giudice brasiliano ha decretato il blocco dei beni del cantante, in attesa di verificare se l’accusa a lui rivolta da parte di tre ragazze (che rivendicano l’autenticità della canzone) possa essere fondata oppure no.


Le tre ragazze in questione sono Marcela Quinho, Maria Eduarda Lucena e Amanda Cavalcanti. Sarebbero state loro a comporre la musica di Ai se tu pego qualche tempo fa, durante una trasferta della scuola paraibana che frequentavano alla Disney di Orlando. Poi successivamente la cantante baiana Sharon Acioly avrebbe registrato abusivamente la canzone, con l’aiutino di Michel Telò che avrebbe poi provveduto a renderla famosa in mezzo mondo.

Ai se tu pego è stata veramente la canzone tormentone di questi ultimi mesi: ovunque, ancora oggi, si balla e si canta e a questa regola non sono sfuggiti nemmeno i calciatori che in campo, durante i festeggiamenti per una rete, spesso scimmiottano le mosse originali del balletto.

Per adesso i beni di Michel Telò sono stati bloccati anche perché qualora il giudice desse ragione all’accusa, Marcela Quinho, Maria Eduarda Lucena e Amanda Cavalcanti avrebbero diritto a fruire dei guadagni ottenuti da quando Ai se tu pego è stata registrata fino ad oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>