Pete Doherty in carcere per possesso di cocaina

di Eliana Tagliabue Commenta

Condannato a sei mesi di carcere: questa la pena che dovrà scontare il cantante Pete Doherty, leader dei Babyshambles, per possesso di cocaina...

Condannato a sei mesi di carcere: questa la pena che dovrà scontare il cantante Pete Doherty, leader dei Babyshambles, per possesso di cocaina.
La prova che l’ha incriminato è emersa grazie al documentario girato dalla giovane cineasta Robin Whitehead, che in una scena girata il giorno prima della sua morte è ripresa mentre fuma in compagnia di Doherty.

Il cantante era già stato precedentemente implicato nella vicenda, in quanto era stato accusato di aver provocato la morte della ragazza fornendole la droga che l’ha poi uccisa.
Tuttavia era poi stato scarcerato grazie all’intercessione del musicista Peter Wolfe, il quale si era addossato la colpa unicamente su di sé.
Contemporaneamente, l’autopsia aveva rivelato che Robin era morta a causa di un’overdose di eroina, e che quindi la coca fornitale non c’entrava assolutamente nulla.

Tuttavia, con l’emergere di questa nuova prova, Doherty è stato nuovamente arrestato e, per lui, si tratta del terzo arresto per possesso di droga.
Proprio per questa ragione, il giudice stavolta non è stato clemente e l’ha punito con sei mesi di reclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>