La ex di Tomaso Trussardi mette in guardia Michelle Hunziker

di Maris Matteucci Commenta

La ex di Tomaso Trussardi mette in guardia Michelle Hunziker attraverso una intervista rilasciata al settimanale DiPiù...

Le ex sono sempre pericolose. Soprattutto quando nutrono rancori nei confronti di coloro che, in tempi remoti, avevano fatto promesse che magari non sono poi riusciti a mantenere.

In questa categoria di ex potrebbe rientrare Anna Munafò, vecchia fiamma di Tomaso Trussardi che, in una intervista rilasciata al settimanale DiPiù, sputa veleno sul rampollo oggi felicemente fidanzato con Michelle Hunziker. E mette in guardia colei che di fatto ha preso il suo posto: Tomaso Trussardi è un uomo totalmente inaffidabile.


Voglio liberarmi di un peso che mi porto addosso da quando ci siamo conosciuti – attacca Anna Munafò, seconda a Miss Italia nel 2005 -. Alla tua attuale fidanzata Michelle Hunziker hai mai parlato di quel giorno?“. Il giorno in questione, scorrendo l’intervista della ex fidanzata di Tomaso Trussardi, sarebbe da ricercare nel 2005, anno di partecipazione della Munafò a Miss Italia. Proprio in quella occasione lei e Tomaso Trussardi si sono conosciuti. “La società che tutt’ora organizza il concorso di Miss Italia ricevette una chiamata, all’altro capo del filo c’eri tu. Dicevi di volermi tra le modelle della tua casa di moda. Ci incontrammo a Milano, poco dopo mi chiamasti, e io, nel vedere quel numero pensai subito di avercela fatta“.

L’incontro andrò bene ma Tomaso Trussardi – a detta di Anna Munafò – aveva utilizzato la scusa del lavoro perché in realtà voleva approfondire la sua conoscenza: “Cominciasti a corteggiarmi, a mandarmi sms, fiori e regali. Nessuno era mai stato così generoso con me. […] In diretta allo Zecchino d’Oro di Bologna all’improvviso arrivasti in studio e rimanesti con me altri due giorni. Continuammo a vederci anche nel 2006, a Milano mi presentasti le tue sorelle“.


Poi all’improvviso tutto è finito e Tomaso Trussardi è sparito nel niente
: “La cosa che mi faceva soffrire di più era il fatto di non essere riuscita a dirti quello che invece ti sto dicendo in questa lettera. Per elaborare una umiliazione ci vuole tempo – continua Anna Munafò – e anche per trovare il coraggio di raccontarla. Poco dopo, ti fidanzasti con una ragazza che mi assomigliava molto, al punto che anche i fotografi e i giornalisti per molto tempo continuarono a scambiare per me”.

Nonostante l’impegno, a noi sfugge l’obiettivo primario: dove voleva arrivare la bella Anna Munafò?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>