Silvia Toffanin snobba il Grande Fratello 13: non rientra nei miei piani

di Maris Matteucci Commenta

Silvia Toffanin snobba il Grande Fratello 13: non rientra nei miei piani

silvia toffanin

Nei giorni scorsi si è molto parlato del possibile arrivo di Silvia Toffanin alla conduzione del Grande Fratello 13, il reality show per eccellenza di canale 5 che prenderà il via nella prossima stagione televisiva.

Ma la conduttrice di Verissimo, compagna di Piersilvio Berlusconi, interviene sulla questione che da troppo tempo la vede protagonista per smentire le voci che la vorrebbero al timone del Gf 13.


Leggo indiscrezioni che ipotizzano il mio nome come nuova conduttrice del Grande Fratello – dice Silvia Toffanin a Leggo – ma la verità è che il Grande Fratello 13 non rientra proprio nei miei piani“. La conduttrice snobba il reality? Forse, ma la sensazione è che invece non voglia alimentare chiacchiericci sgradevoli soprattutto nei confronti di Alessia Marcuzzi che ufficialmente non è ancora stata licenziata nonostante il toto-scommesse sul prossimo conduttore del Gf sia cominciato già da un bel po’ e non preveda il suo nome: “Sono impegnata con Verissimo, un programma che adoro – continua Silvia Toffanin che poi lancia un pensiero alla collega -. Il Grande Fratello è condotto dalla bravissima Alessia Marcuzzi“. La popolare conduttrice aggiunge poi che, se dovesse pensare a cambiare nell’ambito lavorativo, penserebbe comunque a qualcosa legato al mondo del giornalismo e non dell’intrattenimento come invece sarebbe nel caso del Grande Fratello.

GRANDE FRATELLO 13 ANTICIPAZIONI, LE NOVITA’ DELLA PROSSIMA EDIZIONE

Il nodo legato dunque alla conduzione del reality più famoso d’Italia rimane ma nel frattempo la Endemol ha dato il via ai casting per scegliere i prossimi aspiranti gieffini che varcheranno la porta rossa di Cinecittà. La prossima edizione del Grande Fratello vedrà un ritorno all’antico con una riduzione dei tempi di reclusione dentro la casa e anche un numero più ristretto di concorrenti, per fare sì che il pubblico possa affezionarsi a loro. Un po’ come succedeva nelle prime edizioni, insomma, con i gieffini che erano massimo una quindicina.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>