Belen litiga per strada con Stefano De Martino

di Maris Matteucci Commenta

Belen litiga per strada con Stefano De Martino

litigio belen-stefano

Ecco che spuntano le prime incomprensioni tra Belen Rodriguez e Stefano De Martino, paparazzati dal settimanale DiPiù mentre bisticciano per strada. Il motivo, nemmeno a dirlo, è la gestione del piccolo Santiago “colpito” da un improvviso attacco di fame che coglie di sorpresa i due neo genitori che stavano passeggiando tranquilli per le vie di Milano, convinti probabilmente che quello non fosse orario da pappa per il piccolino.

Invece Santiago comincia a piangere e Belen Rodriguez ordina a Stefano De Martino di prendere subito il biberon con il latte; il ballerino napoletano ritarda evidentemente di qualche secondo e l’argentina gli si rigira contro, gesticolando in modo piuttosto plateale.


Primo litigio davanti ai paparazzi, dunque, anche se appena mamma Belen placa la fame di Santiago la situazione subito rientra tanto che, negli scatti successivi, si vede l’argentina che prende in braccio il figlioletto e Stefano De Martino accanto alla carozzina con un sorriso di circostanza, felice di averla sfangata per stavolta.

Cose che succedono, insomma, e si sa che quando i bambini strillano anche i genitori vanno nel pallone, specialmente se si è alle prese con la prima esperienza. E questo succede anche ai genitori Vip che non hanno molta dimestichezza con il nuovo mestiere di genitore. Belen Rodriguez comunque sembra cavarsela alla grande, nonostante in questi primi mesi da mamma sia stata pesantemente criticata un po’ da tutti, personaggi noti e non.

BELEN RODRIGUEZ FURIOSA CON I FAN, NON VI PERMETTO DI GIUDICARMI

La showgirl è perennemente al centro delle polemiche da parte di coloro che la considerano una madre poco attenta alle esigenze del figlio visto che ha ripreso immediatamente con gli impegni di lavoro e le abitudini giornaliere (per esempio andare in palestra o a cena fuori). Lei per un po’ ha preferito usare il profilo basso, poi si è stufata e su facebook ha invitato i “criticoni” a non giudicarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>