Le veline Alessia Reato e Giulia Calcaterra sono in prova fino a Natale (a Striscia la notizia)

di Maris Matteucci Commenta

Le veline Alessia Reato e Giulia Calcaterra sono in prova fino a Natale a Striscia la notizia...

A pochi giorni dal loro trionfo, si viene a sapere che le nuove veline Giulia Calcaterra e Alessia Reato saranno in prova fino a dicembre nella trasmissione Striscia la notizia, dove sono approdate per sostituire la coppia formata da Federica Nargi e Costanza Caracciolo.

E’ lo stesso autore di Striscia la notizia, Antonio Ricci, a rendere pubblica quella che lui stesso definisce “strategia del panettone”: “La chiamiamo così perché le due veline restano in carica fino a Natale. E poi valuteremo con calma“.




Insomma anche le nuove veline di Striscia la notizia sono precarie, potremmo dire assunte con un contratto a tre mesi.
Poi potrebbero essere confermate oppure trovarsi disoccupate, come purtroppo succede a moltissimi italiani, specialmente in questo periodo.

STASERA LA PRIMA PUNTATA DI STRISCIA LA NOTIZIA, CON EZIO GREGGIO E MICHELLE HUNZIKER

D’altronde a parlare di precarietà nel mondo dello spettacolo era stata pochissimi giorni fa la ex velina Federica Nargi che aveva raccontato delle difficoltà incontrate per richiedere il mutuo per comparsi casa visto che le banche, considerando il suo lavoro come precario, non glielo hanno concesso.

BELEN RODRIGUEZ SI LAMENTA PERCHE’ GUADAGNA MENO

E di crisi nel mondo dello spettacolo aveva parlato anche Belen Rodriguez, ovviamente scatenando numerose polemiche sul web (quando parla lei per forza deve succedere qualcosa): l’argentina aveva detto che la crisi si sentiva anche per lei che, pur essendo una privilegiata, aveva dovuto accettare di rifursi l’ingaggio per sopperire a questo momento di forte crisi economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>