Home » attori » Venezia 71, Pierfrancesco Favino, sono ingrassato 20 chili per il film

Venezia 71, Pierfrancesco Favino, sono ingrassato 20 chili per il film

Spread the love

Pierfrancesco Favino come Robert De Niro? De Niro ingrassò 30 chili per interpretare Jack La Motta in Toros scatenato di Martin Scorsese e l’attore romano ha preso 20 chili per il suo ultimo film, Senza nessuna pietà.

Nella pellicola diretta da Michele Alhaique e presentata ieri a Venezia 71 nella sezione Orizzonti, Favino interpreta il ruolo di Mimmo, un taciturno muratore costretto suo malgrado a riscuotete debiti per conto dello zio, Ninetto Davoli, ma tutto cambia quando nella sua vita irrompe l’aspirante escort Tania, interpretata da Greta Scarano (fidanzata del regista).

Serviva quel tipo di fisicità per quel ruolo non avrei mai potuto pensare cosa volesse dire essere un uomo di 100 chili se non lo fossi stato. Non avrei mai potuto arrivare a livello concettuale a capire un uomo vessato per la sua mole ma apprezzato per le sue qualità ha spiegato Favino che non ha avuto timore di mettersi in gioco anche fisicamente.

VENEZIA 71, IL RED CARPET INAUGURALE

L’attore, che è anche produttore della pellicola, ammette di non aver avuto “altre possibilità” per affrontare il ruolo. Dovevo, sentirmi ingabbiato. Dovevo respirare, alzarmi la mattina, avere il dolore alla schiena, guardare la reazione della mia compagna e delle mie figlie per comprendere che cosa volesse dire vivere davvero in quelle dimensioni ha spiegato Favino. E chissà che cosa avranno davvero pensato la sua compagna, Anna Ferzetti e le sue due figlie.

Nessuna paura però: l’attore è tornato in forma smagliante e a Venezia, con la barba e il sorriso un po’ sornione, è apparso elegantissimo mentre sfilava in scuro sul red carpet di rito insieme al resto del cast.

PHOTO CREDITS|GETTY IMAGES

Lascia un commento