Kate Winslet, mi dicevano che ero grassa

di Fabiana 204 views0

La Rose di Titanic è cresciuta e anche da molto tempo: Kate Winslet conferma la sua battaglia contro il botox e contro i ritocchini invitando le donne ad avere maggiore fiducia in sé stessi senza lasciarsi condizionare dagli altri.

Forte del suo terzo Bafta per l’interpretazione in Steve Jobs, l’attrice ha rapidamente fatto un bilancio della sua carriera e del suo passato.

Quando avevo solo 14 anni un insegnante mi ha detto che avrei potuto fare bene solo se fossi stata felice di accontentarmi dei ruoli da ragazza grassa. Beh, guardatemi adesso. E quello che mi sento di dire ad ogni ragazza che è stata buttata giù, da un amico, un genitore, un insegnante, è: basta, non ascoltate nulla! E andate avanti affrontando le vostre paure e le vostre insicurezze. Io non mi sono mai arresa.

Ha dichiarato l’attrice parlando anche del lungo rapporto di amicizia quasi fraterna con Leonardo di Caprio con cui ha girato Titanic e Revolutionary Road: e se entrambi, travolti giovanissimi dal successo sarebbero potuti finire travolti dagli scandali, hanno invece trovato il loro posto nel lavoro e nella vita.

KATE WINSLET, TRE FIGLI DA TRE UOMINI DIVERSI, MA NON VOGLIO ESSERE CRITICATA

D’altra parte anche nella vita privata Kate Winslet ha sempre difeso le sue scelte non solo nella carriera, ma anche di vita non “ammettendo” di essere criticata: sposata tre volte, ha tre figli da tre mariti diversi. Dal primo marito, il regista James Threapleton ha avuto la primogenita, Mia Honey, nata nel 2000, dal secondo marito Sam Mendes ha avuto Joe Alfie nato nel 2003 e dal terzo marito, Ned Rocknroll, ha avuto il terzogenito Bear. Insomma: mai dubitare di se stessi. Parola di Kate Winslet.

photo credits |getty images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>