Amici 14, scintille tra Emma Marrone e Loredana Berté sugli immigrati

di Ma.Ma. 167 views0

La puntata di Amici 14 andata in onda sabato 2 maggio ha regalato una lite furibonda tra Loredana Berté e Emma Marrone: e pensare che le due cantanti, qualche giorno fa, si erano dichiarate stima reciproca! In realtà la questione è andata molto oltre e ha toccato il delicato tema dell’immigrazione. Vediamo cosa è successo.

Durante la seconda manche, Emma Marrone decide di schierare il suo allievo Mattia Briga che, sulle note di Imagine, ha cantanto qualche frase da lui scritta per ricordare gli oltre novecento immigrati che qualche giorno fa hanno perso la vita nei nostri mari. Prima di fare cantare Briga, Emma Marrone si rende protagonista di un lungo discorso nel quale la salentina mette in evidenza il suo punto di vista. Ci siamo permessi di rivisitare Imagine per puntare l’attenzione su una questione molto importante. I 900 immigrati che hanno perso la vita non venivano in italia per rubarci il lavoro, venivano per salvare i loro figli anche perché probabilmente noi italiani nemmeno ci abbasseremmo a fare i lavori che fanno loro qua in Italia, pagati 5 euro l’ora.

AMICI 14, ECCO CHI È IL QUINTO ELIMINATO DEL SERALE

Facce perplesse e inizia la performace di Mattia Briga che scatena la dura ira di Loredana Berté. La cantante dice che il rapper è un paraculo, che ha cavalcato la notizia delle novecento morti per ammorbidire il pubblico. Vuoi parlare del sociale? Parlamene, ma non sfruttare le morti per arrivare al pubblico.

Interviene Emma Marrone in difesa del suo allievo; la salentina si prende tutte le responsabilità e dice che la paraculo allora è lei perché è lei che ha voluto fare qualcosa di diverso. Non per sfruttare le morti ma per dare a loro il giusto onore. Loredana Berté continua ad attaccare la scelta della cantante che ha osato toccare un brano sacro come Imagine. Il litigio va avanti per molti minuti e come sempre serve l’intervento di Maria De Filippi per placare gli animi…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>