Alessia Cammarota, tutta la verità sul tradimento di Aldo Palmieri

di Ma.Ma. 4.453 views0

Nonostante il tradimento subìto per mano del marito Aldo Palmieri (che le ha confessato di avere sbagliato) Alessia Cammarota difende a spada tratta il padre di suo figlio. Lo fa su Facebook, dopo avere letto alcuni commenti davvero cattivi nei confronti dell’ex tronista di Uomini e Donne.

LA CONFESSIONE DI ALDO PALMIERI: HO TRADITO ALESSIA CAMMAROTA

Dovrei tacere, sono sempre stata contraria a sto cacchio di botta e risposta sulle pagine, li trovo ridicoli, prendo la forza a due mani e cerco di rispondere ma non a mio marito, abbiamo i cellulari, ma al resto del mondo.
Aldo mi ha parlato e l’ha fatto col cuore in mano, ha confessato senza troppi fronzoli, mi ha confessato tutto ciò che doveva confessarmi e l’ha fatto a me tra le 4 mura di casa, nessun tradimento da mesi, nessuna nuova fiamma, uno scivolone punto, dettato da un cambio di sentimenti che io, nonostante l’evidenza, mi imponevo di non vedere.
Non si sbaglia da un giorno all’altro, avrò sicuramente fatto anche io qualcosa per portarlo a questo, gli errori sono sempre al centro, non pendono mai da una parte o dall’altra, io non sono l’agnellino.
NON TOCCATELO MAI E POI MAI COME PADRE, non ve lo permetto, lo ripeterò fino allo sfinimento, è un papà esemplare, ha tradito me, no nostro figlio.
Nicco è stato concepito con amore, con consapevolezza. Con un amore che pochi di voi proveranno mai nella vita, qualcuno ha scritto “l’unico errore è stato mettere al mondo un figlio”, tacete, fate silenzio, lavatevi la bocca, nostro figlio è il miracolo più bello che potessimo mai ricevere.
Ed è la cosa migliore che potessimo mai fare.
Abbiamo parlato perché dovevamo farlo, perché aspettare che tutto venisse fuori da se sarebbe stato da vigliacchi.
Io e Aldo, nonostante tutto.
Nonostante il dolore, nonostante la delusione, avremmo sempre rispetto l’uno dell’altro, perché lo dobbiamo a nostro figlio.
Alessia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>