Grande Fratello 14, Federica Lepanto: Mi criticano per invidia

di Eleonora Costa 107 views0

Federica Lepanto ha vinto il Grande Fratello 14 ma, sia durante la sua avvebntura dentro la casa che successivamente, è stata sempre molto criticata. Un po’ da tutti, soprattutto dagli ex gieffini che l’hanno accusata di avere spesso marciato sulle sue disgrazie per impietosire la gente e convincerla a votarla. Ma la salernitana dice che la maggior parte delle critiche a lei mosse sono fatte per invidia.

Alle colleghe di Isa&Chia, Federica Lepanto dice di non farsi ormai più problemi e di non considerare più le critiche di quelli che lei stessa definisce invidiosi. Dopo la vittoria del Grande Fratello 14 la sua vita non è cambiata di molto nonostante una evidente notorietà raggiunta dopo il reality di Canale 5.

La mia vita non è cambiata molto. Faccio tante serate, tante ospitate, anche in tv, ma ho ripreso la mia routine quotidiana con l’Università e l’Ospedale. Sono sempre la stessa, ho solo il titolo che mi porta a essere un personaggio, almeno finché non ci sarà un altro Gf e un altro vincitore!

GRANDE FRATELLO 14, ALESSANDRO CALABRESE SU FEDERICA LEPANTO: VITTORIA MERITATA

E sulle critiche, ecco il pensiero di Federica Lepanto:

Penso che ci sia una buona dose d’invidia. Quando partecipi a un reality sei costretto alla convivenza forzata, perciò la natura di molti rapporti si complica. Alcuni dei miei compagni non hanno capito che persona sono, per cui la mia vittoria non è stata accettata. Ecco il motivo per cui ancora oggi parlano male di me. (…) Gli atteggiamenti sono tutti discutibili, dipende sempre da come vengono interpretati. Io ho cercato di comportarmi in maniera sincera, sono stata me stessa. In alcune occasioni posso essere stata percepita in maniera provocatoria, ma era solo il mio modo di essere semplice e spontanea”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>