Adriana Volpe e Giancarlo Magalli: pace fatta?

di Anna Maria Cantarella 849 views0

Stamattina in onda su Rai Due, in apertura della trasmissione “I Fatti Vostri“, è andata in onda l’ennesima puntata della ormai nota disputa tra Adriana Volpe e Giancarlo Magalli. Magalli qualche giorno fa in diretta le aveva datto della “rompipalle” e a questa frase erano poi seguiti altri commenti pubblicati su Facebook, in cui Magalli rincarava la dose e accusava la Volpe di aver potuto lavorare per 20 anni in Rai solo grazie ad alcuni, non meglio specificati, favori.

> GIANCARLO MAGALLI ANCORA CONTRO ADRIANA VOLPE: “LE DONNE SI SENTIREBBERO INSULTATE SE SAPESSERO COME FA A LAVORARE DA 20 ANNI”

Adriana Volpe, intervistata anche da Le Iene, si era detta sconvolta da tali dichiarazioni e aveva annunciato che avrebbe querelato Magalli per le parole dette nei suoi confronti. Stamattina poi, sono arrivate in diretta le scuse pubbliche di Magalli:

Una maretta che ha fatto sì che qualche spruzzo arrivasse anche ai nostri telespettatori e ci dispiace perché non volevamo coinvolgere nessuno. Quando si bisticcia, bisogna anche fare pace. Qua chi ha cominciato si sa, sono stato io e quindi chiedo scusa ad Adriana per quello che ho detto, sperando mi voglia scusare. Mi dispiaccio per quello che ho detto e mi dispiace che sia diventato quasi un affare di Stato. Era una semplice scaramuccia. Sono trent’anni che faccio quattrocento ore di diretta all’anno, una stupidaggine forse mi spetta di dirla.

> ADRIANA VOLPE QUERELA GIANCARLO MAGALLI

Lei, evidentemente compiaciuta e un po’ imbarazzata, ha risposto:

Per quello che è successo in questo studio, accetto le scuse. Quello che è successo sui social, è un altro discorso e avrà altre…

Insomma Adriana Volpe ha lasciato intendere che non ha nessuna intenzione di ritirare la querela nei confronti di Magalli. Vedremo come finirà questa scadente pagina di televisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>