Fabrizio Frizzi ha sofferto per la separazione da Rita Dalla Chiesa

di Ma.Ma. 1.202 views0

Oggi è un uomo e un papà felice (a maggio è nata la sua primogenita Stella) ma in passato Fabrizio Frizzi ha sofferto per amore, soprattutto dopo la separazione da Rita Dalla Chiesa, avvenuta nel lontano 1998. Il conduttore, ultimamente protagonista come concorrente nel talent Tale e quale show condotto da Carlo Conti, ha raccontato a Domenica In quel difficile periodo, acuito dai giornali di gossip che, invece di rispettare quel momento doloroso per lui, hanno spettegolato più del dovuto mettendolo in grande difficoltà.

Da persona educata e pacata quale è, Fabrizio Frizzi ha detto di aver nutrito una sorta di “rancore” nei confronti della categoria giornalisti per un lungo periodo. “Quando Rita Dalla Chiesa e io ci siamo separati, i giornali si sono particolarmente accaniti mettendomi in difficoltà. Quegli stessi giornali che a volte fanno comodo, perché ti fanno pubblicità, nei momenti di crisi e difficoltà di una persona non guardano in faccia a nessuno“.

Da qui dunque la difficoltà di gestire una separazione molto chiacchierata, arrivata dopo sei anni di matrimonio. Oggi il rapporto con la ex moglie Rita Dalla Chiesa è sereno, fosse altro per i bellissimi anni trascorsi insieme. Fabrizio Frizzi ne è convinto: “Quando vivi una storia importante non puoi cancellarla del tutto, altrimenti cancelleresti anche un pezzo del tuo passato. Il passato non è pericoloso per il presente né tantomeno per il futuro“.

Oggi Fabrizio Frizzi è nuovamente felice al fianco di Carlotta Mantovan, conosciuta in occasione di Miss Italia nel 2001. La ex modella, di molti anni più giovane di lui, gli ha regalato la gioia di diventare padre di una bambina. La notizia della futura paternità è stata (ai tempi) accolta come un regalo di Dio da Fabrizio Frizzi che ormai forse non ci sperava più, superata la soglia dei cinquant’anni. E invece…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>