Heather Parisi ad Hong Kong per amore

di Cristina Baruffi 627 views0

Dopo aver parlato ampiamente della querelle tra Heather Parisi e Selvaggia Lucarelli, vi mostriamo quest’immagine pubblicata da Chi, che vede protagonista la showgirl americana e il compagno Umberto Maria Anzolin. Rumors dicono che la coppia ha dovuto scappare ad Hong Kong per sfuggire ai creditori, ma Heather racconta in un’illuminante intervista i motivi di questo improvviso trasferimento.

La showgirl dice di amare moltissimo il nostro paese, ma che il destino e il grande amore per il compagno l’hanno spinta in Cina senza clamore, per proteggere la sua famiglia da ipotetiche illazioni. La Parisi spiega che il compagno ha sviluppato un’attività di import-export ad Hong Kong e che per motivi lavorativi tutta la famiglia ha deciso di lasciare l’Italia, anche se riconosce la difficoltà di vivere in paese dove c’è smog e inquinamento atmosferico dovuto al crescente sviluppo industriale. Questa città rappresenta per Heather un posto nuovo dove potersi reinventare come donna e come professionista, perché non esistono pregiudizi né limitazioni, infatti qui è conosciuta come la signora bionda americana mamma del dragone e della fenice, che nella cultura cinese rappresentano i gemelli.

HEATHER PARISI VS SELVAGGIA LUCARELLI

La ballerina conduce una vita tranquilla scandita dalle necessità dei figli e inizia tutte le sue giornate al mercato per acquistare frutta, verdura o pesce per preparare piatti prelibati per i suoi bambini, infatti è diventata amica di alcuni chef orientali che le hanno svelato alcuni segreti della loro cucina.
Tra i progetti futuri ci sarà sicuramente un libro di cucina o una trasmissione per raccontare al mondo quest’affascinante cultura, anche se svela in anteprima che proprio il settimanale di Alfonso Signorini le darà la possibilità di curare una rubrica chiamata “Noodles-Mania”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>