Enrico Brignano spiega perché ha lasciato Le Iene

di Sveva Commenta

Enrico Brignano spiega perché ha lasciato Le Iene

Il programma Le Iene quest’anno ha ripreso alla grande con Teo Mammucari, Ilary Blasi e la Gialappa’s super collaudati ma la passata stagione del programma di denuncia di Italia 1 è stata alquanto tribolata.

Dopo l’addio di Luca e Paolo, infatti, alla guida de Le Iene si sono dati il cambio moltissimi conduttori: Luca Argentero, Alessandro Gassman, Pippo Baudo, Claudio Amendola, Enrico Brignano, solo per citarne alcuni. Solo quest’ultimo ha retto con costanza, per gli altri solo fugaci apparizioni. Enrico Brignano però ha voluto abbandonare la conduzione de Le Iene per motivi ben precisi ed ecco che a distanza di un anno ha spiegato quali.


Intervistato a Quelli che il calcio, programa condotto dalla simpatica ed esuberante Victoria Cabello, Enrico Brignano ha tenuto a precisare di essere stato lui a voler chiudere la collaborazione con il programma di Italia 1 nel quale, peraltro, si è trovato molto bene. Ma i casi analizzati a Le Iene, Enrico Brignano non riusciva a viverli con troppo distacco e così capitava che, una volta spente le telecamere, il comico romano portasse a casa malesseri e disagi legati in qualche modo ai casi che venivano affrontati in trasmissione.

DAVIDE PARENTI CONTRO LUCA E PAOLO

Vivendo quei dossier, quei servizi sui pedofili, su gente poco raccomandabile, io ogni volta tornavo a casa e ci stavo male. E allora ho detto: ma a me chi me lo fa fare? Non ce l’ho fatta psicologicamente e ho deciso di mettere un punto a quell’avventura“. Nessun divorzio con rancore al seguito, come invece è avvenuto nel caso dell’addio di Luca e Paolo che per molto tempo si sono battibeccati a distanza (e nemmeno troppa) con il regista de Le Iene, Davide Parenti. Nel caso di Enrico Brignano, insomma, i motivi che hanno convinto il comico romano a mollare sono stati di natura ben diversa.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>