Lando Buzzanca ha tentato il suicidio

di Fabiana Commenta

L’attore ricoverato al Santo Spirito di Roma non è in gravi condizioni

David di Donatello 2007 Italian Awards
Lando Buzzanca ha tentato il suicidio nella sua casa di Roma. Il noto attore è stato ricoverato presso l’ospedale Santo Spirito di Roma e fortunatamente sembra che le sue condizioni non siano gravi.

Tutto è accaduto stamane intorno alle 6.30 quando l’attore avrebbe tentato il suicidio tagliandosi le vene.

L’intervento tempestivo dell’ambulanza chiamata da una persona che lavora in casa dell’attore siciliano lo ha salvato.

Al momento Lando Buzzanca resta sotto osservazione in ospedale.

Secondo le prime indiscrezioni alla base del gesto di Lando Buzzanca ci sarebbe una delusione di carattere professionale perché l’attore avrebbe lasciato una lettera in cui spiega i motivi del gesto, dovuto al rifiuto di una scrittura da lui proposta.
Per il momento non si hanno altre indiscrezioni, ma non è neppure la prima volta che Buzzanca manifesta disagi e crisi interiore.

Qualche tempo fa in un’intervista a Gente dichiarò di aver vissuto un momento molto difficile legato alla perdita della moglie e di aver seriamente pensato al suicidio durante le riprese del Restauratore, fiction Rai girata accanto a Martina Colombari.

Lando Buzzanca, nato il 25 agosto 1935 a Palermo, compirà a breve 78 anni: di origini siciliane, è arrivato prestissimo a Roma dove ha cominciato la sua carriera cinematografica lavorando negli Anni Sessanta anche Pietro Germi che lo scelse sia per Divorzio all’italiana, sia per Sedotta e abbandonata.

Nel corso degli anni resta in parte intrappolato nel clichè del maschio siciliano, ma il resta ben saldo il successo ottenuto in pellicole di carattere soprattutto commerciale.

Negli Anni Settanta il successo cinematografico tende a scemare e l’attore si dedica soprattutto alla radio e al teatro per tornare al cinema, ma soprattutto in televisione con una serie di fiction tra cui Mio figlio (2005), I Vicerè (2010) girato accanto ad Alessandro Preziosi o Il restauratore.

Buzzanca non ha mai nascosto le sue simpatie politiche per la destra, tanto da aver sempre dichiarato di essere stato spesso boicottato dai produttori di sinistra per le sue idee.

A distanza di poche ore arriva la smentita da parte del fratello dell’attore che ha dichiarato all’Ansa: “Nessun suicidio, un forte colpo di calore aggravato da stress da lavoro e dall’età. Lando non è il tipo che si suicida. Stava lavorando in piena attività a Roma. Non so come sia venuta fuori neppure questa storia della lettera, di un suo scritto”.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>