Eva Grimaldi alcolizzata, mi ha salvato Gabriel Garko

di Maris Matteucci Commenta

Eva Grimaldi alcolizzata, mi ha salvato Gabriel Garko

Eva Grimaldi

In queste settimane la vediamo recitare al fianco di Manuela Arcuri nella fiction Pupetta. Ma Eva Grimaldi sta tenendo banco in queste ore per l’intervista rilasciata al settimanale DiPiù nella quale racconta il suo passato rischioso a stretto contatto con l’alcol.

Eva Grimaldi ha sofferto di alcolismo e solo grazie all’aiuto della famiglia e del suo ex compagno Gabriel Garko è riuscita a superare quella fase difficile. L’attrice ricorda quel periodo come uno dei più brutti della sua vita ed individua la causa di quella debacle nella fine del suo matrimonio con Fabrizio Ambroso.


Rottura che l’attrice non riusciva ad accettare; così cercava di stordirsi con l’alcol, nel tentativo di non pensare.Ho cominciato a bere prima qualche bicchiere di vino – ricorda – poi sono arrivata anche a scolarmi una bottiglia da sola a cena. E da lì ho poi cominciato con superalcolici“. Una fase delicata dunque che Eva Grimaldi ricorda con l’amaro in bocca ma con una certezza: l’affetto degli amici e dei familiari che le sono stati accanto nel tentativo di spronarla.

Anche Gabriel Garko ha giocato un ruolo fondamentale nella rinascita dell’attrice, come la diretta interessata ammette: “Con lui sono sempre rimasta in ottimi rapporti anche dopo la fine del nostro amore. Tantissime volte che ho pianto sulla sua spalla con lui che cercava di rincuorarmi e mi spronava a reagire e a smettere con le mie debolezze“. Poi un giorno la madre le ha mostrato una foto di un bambino africano, invitandola a riflettere su quanto fosse crudele la vita per tanti essere umani.E’ stata una illuminazione, la molla che mi ha convinto a voltare pagina – dice la Grimaldi -. E non solo, ho sentito anche il bisogno di fare qualcosa di concreto per tutti quei bambini sfortunati“. L’attrice è infatti partita per l’Africa, per ritrovare se stessa e fare del bene agli altri.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>