Martina Stella vittima di un sexy incidente

di Fabiana Commenta

L’attrice mostra le gambe come Marilyn Monroe in Quando la moglie è in vacanza e rivela che vorrebbe diventare madre

La bionda Martina Stella diventa l’involontaria protagonista di un sexy incidente che per un giorno la fa sentire come la mitica Marilyn Monroe. Il piccolo incidente è accaduto a Milano, all’uscita del negozio Veet, di cui è la nuova testimonial per la promozione pubblicitaria 2012.

Ovviamente Martina ha dovuto indossare un abito corto che mettesse in risalto le sue gambe: eccola allora in total look nero con scarpe con plateau e borsetta rosa confetto.

Quando però l’attrice passa su una grata, ecco un inaspettato colpo di vento che le alza la gonna mostrando le gambe ben oltre il previsto.

Imbarazzata l’attrice cerca di coprirsi le gambe come può e poi si mette a ridere divertita: insomma per un giorno Martina si sente come Marilyn Monroe nella mitica scena del film Quando la moglie è in vacanza. L’attrice può dirsi soddisfatta del suo 2012: sta attraversando un buon momento professionale e sentimentale.

Dopo il successo della fiction Rai Tutti pazzi per amore 3, Martina sarà presto protagonista della miniserie Caruso dedicata alla vita del celebre cantante. Anche da un punto di vista privato l’attrice può dirsi più che soddisfatta.

Dopo la rottura definitiva con il collega Primo Reggiani ha trovato l’amore con Gabriele Gregorini, professione hair stylist, conosciuto proprio sul set di “Tutti pazzi per amore 3″.

MARTINA STELLA E GABRIELE GREGORINI IN VACANZA A BUCAREST

Intervistata da Oggi, l’attrice ha confessato di essere molto felice e di essere davvero innamorata. Il momento sembra proprio magico anche perché l’attrice confessa addirittura che sarebbe pronta ad avere un figlio e che tuttavia non considera il matrimonio una priorità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>