Davide Maggio replica a Maria De Filippi sul caso Zanforlin

di Maris Matteucci Commenta

Davide Maggio replica a Maria De Filippi sul caso Zanforlin

Non sembra destinata a finire la querelle che vede protagonisti Maria De Filippi e Luca Zanforlin da una parte e il giornalista Davide Maggio dall’altra.

Tutto è nato per una domanda “scomoda” che Davide Maggio avrebbe rivolto a Luca Zanforlin dopo la notizia che l’autore televisivo di Amici avrebbe abbandonato il programma di canale 5 alla vigilia del serale per volare in Spagna per motivi di lavoro.


Logico, dunque, pensare che dietro ad una decisione così forte potesse esserci qualche complicazione ed ecco che Davide Maggio, che ha un blog tv, alza la cornetta e chiama il diretto interessato per sapere se per caso le motivazioni del suo addio siano da rintracciare in qualche incomprensione di troppo con Maria De Filippi. Ne viene fuori il caos più totale. Maria De Filippi, nella diretta di sabato pomeriggio, giudica “piccolo e meschino” colui che ha indagato sperando in un litigio tre lei e Zanforlin, quindi lo stesso Luca Zanforlin interviene su facebook per dire la sua in merito alla questione.

LUCA ZANFORLIN PARLA DEL PRESUNTO LITIGIO CON MARIA DE FILIPPI

E quindi non poteva mancare la replica del giornalista Davide Maggio che, attraverso un post pubblicato sul suo blog, fa sapere di avere soltanto fatto il suo lavoro e di aver posto a Zanforlin una domanda comprensibile visto che l’autore di Amici, lasciando il programma dopo dodici anni alla vigilia di un serale, avrebbe potuto avere anche motivi seri. “Non l’avessi mai fatto – scrive Davide Maggio -. […] Tutto questo, per una domanda. Capite? Una do-man-da! D’altro canto se avessi voluto malignare – come dice Maria – avrei evitato di chiamare il diretto interessato e avrei dato adito pubblicamente – qui sul blog – a quei dubbi e a quelle perplessità che – si sa – nel nostro Paese funzionano tanto (cosa che, comunque, sarebbe stata ugualmente legittima). E non vi nascondo che provoca una certa amarezza essere additati come meschini e scatenare questa irrefrenabile voglia di insulti per aver semplicemente fatto – credo bene – il proprio lavoro. Mi consola, però, una cosa. Se non la conosco male, Maria – che per quanto mi riguarda continuo a stimare – riflette su ciò che fa, e normalmente riconosce gli errori. Magari lo fa tra sè e sè, ma li riconosce. E spero rifletta sul fatto che esistono due cose. Una cosa che si chiama giornalismo e un’altra che si chiama rispetto (per il lavoro degli altri). Perchè se non si ha questa consapevolezza, allora si… si corre il rischio di essere malpensanti“.

SELVAGGIA LUCARELLI CRITICA MARIA DE FILIPPI SU FACEBOOK E DIFENDE LUCA DONDONI

Anche Selvaggia Lucarelli, ieri, era intervenuta in difesa del collega giornalista trovando la sua domanda assolutamente non irrispettosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>