Antonella Clerici spiega perché ha deciso di riprovare con Eddy Martens

di Maris Matteucci Commenta

Antonella Clerici spiega perché ha deciso di riprovare con Eddy Martens

antonella clerici

Il ritorno di fiamma tra Antonella Clerici ed Eddy Martens è ufficiale: la conduttrice di Rai 1 ha deciso di dare una nuova possibilità al padre di sua figlia Maelle e al settimanale Oggi ha spiegato i motivi che l’hanno riportata tra le braccia dell’ex compagno.

La figlia Maelle non è l’unico motivo ma certamente il ruolo rivestito dalla piccolina di casa non è da sottovalutare. Antonella Clerici, insomma, è decisa a dare alla sua unione una seconda possibilità e per questo motivo ha cercato di passare sopra alle incomprensioni del passato e agli errori commessi da Eddy Martens.


Ad Oggi, la popolare conduttrice – che venerdì 26 aprile debutterà con il nuovo programma di Rai 1, La terra dei cuochi – dice di credere ancora nella coppia pur essendo consapevole che, rispetto al passato, è molto più difficile rimanere insieme a lungo.

Ma se c’è anche una sola possibilità per lei e Eddy Martens, Antonella Clerici è decisa a giocarsela:Sono convinta che restare e tentare sino all’ultimo di aggiustare un rapporto sia molto più difficile che rottamarlo“, sottolinea Antonella Clerici che aggiunge poi di considerarsi una donna coraggiosa. “Sono una persona che tenta fino alla fine“. Ed ecco allora che anche il rapporto con Eddy Martens, in questa ottica, può essere recuperato.

ANTONELLA CLERICI E’ INGRASSATA DI UNA TAGLIA

Anche se in passato la popolare conduttrice Rai ha sottolineato più volte l’immaturità del padre di sua figlia, che ultimamente se ne era volato in Belgio lontano dunque anche dalla piccola Maelle. Antonella Clerici comunque è consapevole che recuperare con lui non sarà facile:La mia situazione personale è in divenire e solamente tempo ci dirà se io e Eddy resteremo una coppia di amici uniti dall’amore per nostra figlia o se la nostra unione tornerà a essere quella degli inizi“. Adesso insomma è troppo presto per trarre conclusioni che potrebbero rivelarsi affrettate.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>