Alfonso Signorini: I lettori di Chi non amano Belen Rodriguez

di Ma.Ma. 2.729 views0

Alfonso Signorini è direttore della rivita di gossip Chi e racconta che i suoi lettori molto spesso gli rimproverano di dare troppo spazio a Belen Rodriguez. Sembrerebbero essere in ribasso, insomma, le quotazione dell’argentina che sta aimando questa estate 2016 per le foto con il pilota Andrea Iannone.

Di Belen Rodriguez, Alfonso Signorini dice:

E’ un personaggio immarcescibile, che è amato o odiato, divide, ma regala sempre grandi risultati. I lettori si fidelizzano a una storia, come se fosse un fotoromanzo a puntate. Poi interessano i calciatori della Nazionale, se sopravvivono alla spagna. E il mondo della tv generalista. Al Chi Summer Tour ci sarà un talk show sulla tv condotto da me con Mara Venier, Eleonoire Casalegno e il marito Sebastiano Lombardi, direttore di Rete4. E ci occuperemo dell’argomento della stagione, le corna al tempo dei cellulari. Il confronto con i lettori mi stimola molto. Scopro che leggono il mio editoriale. Mi fa piacere perché lì c’è l’Alfonso più autentico, che parla di amore, dolori, vita. Vuol dire che il pubblico ha fiducia. I lettori mi stilano il loro borsino dei personaggi, chi piace e chi no

Poi un rimpianto, quello di non avere un figlio:

Mi manca un figlio, ma sono contro ciò che non fa parte del corso della natura. Quando ero insegnante al liceo avevo tanti figli. Da professore ho toccato tutte le corde della paternità. Quando avevo la fidanzata e vivevamo insieme volevamo un figlio ma non avevamo il coraggio, non avremmo potuto mantenerlo. Adesso potrei mantenere una squadra di calcio, ma la vita è cambiata. L’utero in affitto? Lo lascio a Vendola ma non giudico nessuno, vedendo le foto con il figlio, così piene di amore. Dico solo che non è bello vivere in un Paese che non dice nulla sulle adozioni da parte di coppie, single o gay non importa. Ci sono tanti bambini negli orfanotrofi ma per adottare un figlio bisogna fuggire all’estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>