Alfonso Signorini minaccia Belen Rodriguez: Attenta a non tirare troppo la corda

di Ma.Ma. 5.288 views0

Lo sfogo di Belen Rodriguez – che sui social ha attaccato pesantemente alcune riviste di gossip, colpevoli di lanciare scoop inesistenti su di lei – non ha lasciato indifferente Alfonso Signorini, direttore di Chi, che ha consigliato alla showgirl argentina di non tirare troppo la corda.

ALFONSO SIGNORINI: I LETTORI DI CHI NON AMANO BELEN RODRIGUEZ

Lo sfogo di Belen Rodriguez era arrivato dopo la paparazzata dela ex di Stefano De Martino insieme al pilota di Moto Gp Andrea Iannone. Tutti hanno parlato di nuovo flirt, lei si è mostrata molto infastidita. Ma Alfonso Signorini ricorda un paio di cosette a Belen attraverso il suo sito 361 Magazine:

Belén non ha ancora capito che se oggi è popolare lo deve ai giornali che la pubblicano in copertina un giorno si e due no. Certo, lei definisce ‘stronzate’ gli articoli che la riguardano, si è stancata di essere trattata come ‘carne da macello’ del gossip. Vorrebbe essere considerata per quello che è, per la sua interiorità. Bene, allora che cominciasse a postare su Instagram video in cui commenta la Brexit o la passerella del Lago di Iseo, piuttosto che ammorbarci ogni giorno con il suo fondoschiena e i suoi esercizi di crossfit per rassodare i glutei. La showgirl argentina sostiene che ha smesso di stilare la classifica dei più belli che ha avuto per le mani almeno quindici anni fa, che non ha mai detto che Marco Borriello è il più bello di tutti, eccetera eccetera…. Peccato che il notissimo direttore di un notissimo settimanale abbia sul suo cellulare tutti i messaggi che si è scambiato solo pochi giorni fa con Belén in cui lei non solo sostiene che Borriello “è il più fiko di tutti” ma stila anche classifiche ben più intime dei suoi uomini…. Ah, se solo il direttore pubblicasse questi messaggini…. Un consiglio a Belén: non tirare troppo la corda tesoro, soprattutto non abusare della pazienza altrui. E prima di postare dichiarazioni su Instagram riflettici bene. Sarà stata, forse, colpa del troppo sole preso in questi giorni di vacanza?!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>