Sabrina Mbarek commenta la notizia del tentato suidicio di Vito Mancini

di Ma.Ma. 205 views4

Nei giorni scorsi a tenere banco è stata la notizia del tentato suicidio di Vito Mancini, ex concorrente del Grande Fratello nell’edizione numero 12 del talent vinta da Sabrina Mbarek che per circa due anni è stata la fidanzata del calabrese.

E così, dopo l’intervento dello stesso Vito Mancini su Facebook, che ha parlato delle troppe cattiverie dette sul suo conto, ecco che interviene anche la ex fidanzata del gieffino, Sabrina Mbarek appunto, che fa notare come le cattiverie dette a sproposito sulle persone, spesso, possano fare malissimo. La vincitrice del Grande Fratello 12 difende l’ex fidanzato con il quale i rapporti sono rimasti buoni nonostante la storia sia finita già da qualche mese.

Era tanto che non scrivevo, ma ora trovo doveroso spendere due parole.. Mi spiace tanto che chi dovrebbe fare della informazione in realtà cerchi di vendere storie FALSE non curante del male che può provocare al diretto interessato e a chi ha intorno..come voi mi sono molto preoccupata, ma sapevo che poteva essere solo una bufala, perché Vi ha affrontato e affronterà sempre i momenti difficili senza mai arrendersi..

Sinceramente sono rimasta basita nel leggere certe cose, ovviamente il peso di queste è pari a uno; zero no, ma uno si perché ne sto parlando, ma fortunatamente hanno sortito l’effetto di sorrisi vari. Ragazzi consiglio vivamente a qualcuno di uscire di casa, vivere il mondo, andare al parco, insomma farsi una vita e di riempirla di cose reali che ti riempiono anima e cuore..va bene piace a tutti il gossip, ma da qui a scrivere e fantasticare ce ne passa. Certo le cose importanti sono altre! Vi auguro una buonissima giornata!

Photo Credits | Facebook

Commenti (4)

  1. Sabrina è stata anche troppo Signora con colui che si è attaccato a lei e l’ha usata e presa in giro per due anni per via dei suoi sogni di gloria, mi dispiace ma non cambio idea, certe cose si intuiscono già dal principio. Un conto è provare dispiacere per una situazione triste, certe notizie non piacciono a nessuno, un conto è avere un’ idea di una persona e poi fare un cambio repentino solo per compassione e ipocrisia. Per ”motivi lavorativi e sentimentali”, quando poi il vero problema di Vito e che ama solo se stesso e si preoccupa troppo di essere giudicato male dalle persone, poi però lui è il primo a farlo con gli altri, come si suol dire, vedere la pagliuzza nell’occhio altrui e non accorgersi della trave che è nel proprio. Sabrina per amore lo ha aiutato a realizzare qualcosa che da solo non avrebbe mai realizzato, perché non ha carattere, invece lui per lei cos’ha fatto? Nulla, una volta raggiunto l’obiettivo l’ha pure pugnalata alle spalle. Gli autori del gf fecero entrare Sabrina nel gf 12 appositamente per dar ”luce” a Vito perché a lei piaceva lui sin dal provino. Benché Vito con sicumera si erigeva al piedistallo della perfezione, si dava arie da grande filosofo e si arrogava il diritto di frustare tutti in quella casa, si distinse come personaggio fantasma. Sabrina con la sua semplicità, senza studi di recitazione, divenne la protagonista assoluta, era lei il centro delle dinamiche della casa e si fece il suo percorso completamente sola, sola contro tutti. Nascondersi dietro la sicumera del giudizio pensando che è sinonimo d’intelligenza e invece è solo un modo per mascherare quanto si è deboli. Ci siamo accorti della presenza di Vito in quella casa un mese e mezzo più tardi, quando entrò Sabrina, era il 9 gennaio 2012. Lui 27 anni, lei 21, ma tra i due il più maturo era proprio lei. Il trattamento che riservava a Sabrina era fatto di umiliazioni e pianti disperati, la isolava, la disprezzava, la criticava in presenza dei suoi ”grandi amici”, la rifiutava fisicamente, non la difendeva mai, mai un bacio, mai un abbraccio, la usava e poi la pugnalava alle spalle. Poi però di nascosto da tutti era sempre lui a cercare lei. Lui e il suo finto perbenismo aveva criticato pure Fabrizio, credo che ci si deve sciacquare solo la bocca prima di parlare di lui, il ”dongiovanni” è diventato papà della vera gioia della vita. Sabrina per amore si era ridotta ad essere uno zerbino. Solo dopo la vittoria di Sabrina il caro Vito si riscoprì magicamente ”innamorato”. Ha continuato a prenderla in giro per due anni per opportunismo e visibilità. In tutto ciò lui è una ”vittima” e Sabrina il ”carnefice”, cornuta e mazziata. Se Sabrina lo ha lasciato e si è rifatta una vita c’è una ragione. Ripeto che io non ho nulla contro di lui e chiedo scusa se mi sono dilungata, è solo che non mi va che per causa sua ci debba rimettere sempre Sabrina, anche perché chi ha ambizioni nel mondo dello spettacolo è lui, non lei. Su di lei due anni fa ne hanno dette di tutti i colori, che era protetta, raccomandata, la storia dello sceicco, dei call center e degli aerei finti, mi è bastato fare qualche ricerca per scoprire che le avevano proposto di lavorare nell’ ambito dello spettacolo da bambina e lei preferì studiare e che nel gf non ci voleva nemmeno entrare, perché aveva fatto il provino solo per gioco, ci sono le registrazioni. Spero solo che tutta questa triste vicenda sia servita a Vito, ma anche ad altri che hanno le sue stesse ambizioni, a capire che con la prepotenza e la cattiveria non si va da nessuna parte, che l’umiltà e la semplicità premiano sempre. Il successo se arriva arriva. I sogni si realizzano con le proprie forze, non vivendo alle spalle degli altri e soprattutto senza calpestare nessuno.

  2. Volevo dire l’ultima cosa e poi non darò più fastidio, che sono contenta per come si è comportata Sabrina e sono contenta anche per Vito che l’ha difesa.

  3. Maria ha detto:

    Sabrina è stata anche troppo Signora con colui che si è attaccato a lei e l’ha usata e presa in giro per due anni per via dei suoi sogni di gloria, mi dispiace ma non cambio idea, certe cose si intuiscono già dal principio. Un conto è provare dispiacere per una situazione triste, certe notizie non piacciono a nessuno, un conto è avere un’ idea di una persona e poi fare un cambio repentino solo per compassione e ipocrisia. Per ”motivi lavorativi e sentimentali”, quando poi il vero problema di Vito e che ama solo se stesso e si preoccupa troppo di essere giudicato male dalle persone, poi però lui è il primo a farlo con gli altri, come si suol dire, vedere la pagliuzza nell’occhio altrui e non accorgersi della trave che è nel proprio. Sabrina per amore lo ha aiutato a realizzare qualcosa che da solo non avrebbe mai realizzato, perché non ha carattere, invece lui per lei cos’ha fatto? Nulla, una volta raggiunto l’obiettivo l’ha pure pugnalata alle spalle. Gli autori del gf fecero entrare Sabrina nel gf 12 appositamente per dar ”luce” a Vito perché a lei piaceva lui sin dal provino. Benché Vito con sicumera si erigeva al piedistallo della perfezione, si dava arie da grande filosofo e si arrogava il diritto di frustare tutti in quella casa, si distinse come personaggio fantasma. Sabrina con la sua semplicità, senza studi di recitazione, divenne la protagonista assoluta, era lei il centro delle dinamiche della casa e si fece il suo percorso completamente sola, sola contro tutti. Nascondersi dietro la sicumera del giudizio pensando che è sinonimo d’intelligenza e invece è solo un modo per mascherare quanto si è deboli. Ci siamo accorti della presenza di Vito in quella casa un mese e mezzo più tardi, quando entrò Sabrina, era il 9 gennaio 2012. Lui 27 anni, lei 21, ma tra i due il più maturo era proprio lei. Il trattamento che riservava a Sabrina era fatto di umiliazioni e pianti disperati, la isolava, la disprezzava, la criticava in presenza dei suoi ”grandi amici”, la rifiutava fisicamente, non la difendeva mai, mai un bacio, mai un abbraccio, la usava e poi la pugnalava alle spalle. Poi però di nascosto da tutti era sempre lui a cercare lei. Lui e il suo finto perbenismo aveva criticato pure Fabrizio, credo che ci si deve sciacquare solo la bocca prima di parlare di lui, il ”dongiovanni” è diventato papà della vera gioia della vita. Sabrina per amore si era ridotta ad essere uno zerbino. Solo dopo la vittoria di Sabrina il caro Vito si riscoprì magicamente ”innamorato”. Ha continuato a prenderla in giro per due anni per opportunismo e visibilità. In tutto ciò lui è una ”vittima” e Sabrina il ”carnefice”, cornuta e mazziata. Se Sabrina lo ha lasciato e si è rifatta una vita c’è una ragione. Ripeto che io non ho nulla contro di lui e chiedo scusa se mi sono dilungata, è solo che non mi va che per causa sua ci debba rimettere sempre Sabrina, anche perché chi ha ambizioni nel mondo dello spettacolo è lui, non lei. Su di lei due anni fa ne hanno dette di tutti i colori, che era protetta, raccomandata, la storia dello sceicco, dei call center e degli aerei finti, mi è bastato fare qualche ricerca per scoprire che le avevano proposto di lavorare nell’ ambito dello spettacolo da bambina e lei preferì studiare e che nel gf non ci voleva nemmeno entrare, perché aveva fatto il provino solo per gioco, ci sono le registrazioni. Spero solo che tutta questa triste vicenda sia servita a Vito, ma anche ad altri che hanno le sue stesse ambizioni, a capire che con la prepotenza e la cattiveria non si va da nessuna parte, che l’umiltà e la semplicità premiano sempre. Il successo se arriva arriva. I sogni si realizzano con le proprie forze, non vivendo alle spalle degli altri e soprattutto senza calpestare nessuno.

    @Maria:

  4. @Maria: Finalmente!
    Ho seguito Sabrina (e Vito) dal primo giorno di sabrina fino all’ultimo giorno della sua pagina facebook (chiusa da pochi giorni)
    Non ho mai partecipato a discussioni (sono un pò restìa ad iscrivermi a qualsiasi sito) però ho seguito ogni forum, ogni commento, ogni riga, ogni video, foto evento ecc. che li riguardasse.
    E questa è la prima volta che leggo finalmente quella che, secondo me, è l’analisi puntuale, precisa e intelligente di quanto è accaduto tra quei due ragazzi: lui effettivamente dal carattere debole anche un pò ingenuo e sempre troppo preoccupato di poter sbagliare agli occhi del mondo, e lei, matura dolce sensibile spontanea generosa e molto intelligente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>