Giulia Salemi, augurata la morte dopo il dopo il vestito hot a Venezia73

di Eleonora Costa 874 views0

Il vestito indossato al Festival di Venezia73 ha scatenato tantissime critiche e Giulia Salemi – di lei stiamo parlando – ha avuto i suoi giorni difficili. Ma ha cercato di combattere a testa alta non facendosi condizionare anche da chi le ha augurato la morte per avere osato troppo, con un abito che praticamente non nascondeva niente e che è stato giudicato anche molto volgare (e in effetti lo era).

Intervistata da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro su RaiRadio1, nella trasmissione radiofonica Un giorno da Pecora, la ex concorrente di Miss Italia ha affermato:

VENEZIA 73, GIULIA SALEMI SENZA LINGERIE: L’ABITO CHE HA SCONVOLTO MEZZA ITALIA

Dopo Venezia, avrei dovuto ammazzarmi, chiudermi in casa, suicidarmi come la ragazza che aveva subito cyberbullismo perché era uscito il suo video?! Io invece ho combattuto e ho cercato di dimostrare alla gente che su di me ci si sbagliava: dietro a quel vestito c’era un’altra persona… Mi riferisco al cyberbullismo. Se voi sapeste quello che mi è stato detto dopo Venezia… C’è gente che mi ha augurato la morte. La morte! Per fortuna ho avuto mia madre e degli amici veri vicino, altrimenti sarei andata in depressione. Mi dicevo: ma la gente è impazzita?

Nonostante i tanti flirt a lei attribuiti (l’ultimo in ordine di tempo è quello con Filippo Magnini), Giulia Salemi è single:

Si, sono single. Nella foto che è uscita sui giornali, in cui ero con Filippo, in realtà gli stavo solo facendo vedere una foto sul mio telefono. Ed eravamo in pubblico, con altre venti persone, tutte lì per lavoro. Marracash? No, non è vero nemmeno questo. Siamo solo un gruppo di grandi amici. Io vergine? Si, l’ho letto… Possiamo Rassicurare i fans che non è così? Possiamo invece mettergli questo grande dubbio? Mi do molto da fare per il lavoro, sono sempre in giro e ho veramente poco tempo…per fare l’amore purtroppo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>