Aldo Montano, a febbraio diventerò padre di una bambina

di Eleonora Costa 581 views0

L’amore tra Aldo Montano e Olga Plachina procede a gonfie vele e lo schermitore a febbraio diventerà padre di una bambina. Lo racconta in una intervista rilasciata a Verissimo che canale 5 manderà in onda sabato 22 Ottobre.

Aldo Montano è al settimo cielo e dalle sue parole si capisce benissimo:

Sto per vincere la medaglia più importante della mia vita. A febbraio diventerò papà di una bimba e corono questo sogno con la persona che amo

Dopo le storie naufragate con Manuela Arcuri ed Antonella Mosetti, che gli sono valse anche numerose copertine, oggi lo schermidore sta vivend un amore decisamente più maturo al fianco di una sportiva come lui.

ALDO MONTANO E LE NOZZE CON OLGA PLACHINA, COME MI HA CONQUISTATO

Non sono mai stato un campione del mondo in amore, ma spero, a 38 anni, di aver raggiunto la serenità. Mia moglie Olga è una sportiva come me e capisce la mia mentalità. Dopo aver appreso la bellissima notizia della gravidanza ci siamo sposati in segreto per regolarizzare la nostra relazione. Olga è straniera e come tale doveva rinnovare il suo permesso di soggiorno ogni 90 giorni. Il matrimonio, quello vero, religioso, con la festa e tutti gli amici lo faremo l’anno prossimo

Insomma tutto sembra procedere per il meglio e Aldo Montano non vede l’ora di stringere tra le braccia la sua primogenita. Poi tornerà a concentrarsi sulle gare:

Se guardo a campioni come Totti (quarantenne e ancora fortissimo) o Valentino Rossi mi dico ‘perché no’. Io mi diverto ancora e i risultati fino a poco tempo fa arrivavano. Non ho ancora sentito dentro di me quella che vocina che mi dice di smettere e poi credo che sia anche importante essere d’aiuto ai ragazzi più giovani della squadra per traghettarli verso le olimpiadi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>