Sharon Stone ricoverata al Policlinico di Milano per un malore

di Fabiana Commenta

La diva americana, a Milano per la settimana della moda, è stata ricoverata in ospedale per degli accertamenti. Poco dopo è stata dimessa

Paura per Sharon Stone. La diva americana è stata ricoverata per un malore al Policlinico di Milano e dopo gli esami e gli accertamenti di routine è stata dimessa.

Sharon Stone si trova a Milano in occasione della settimana della moda e forse saranno stati gli eccessivi impegni, fra eventi e sfilate, a stressare la bella attrice americana. Tutto è accaduto ieri mattina, quando la diva è arrivata, poco dopo le 13 nel parterre vip per assistere alla sfilata Fendi.

Ha parlato a lungo proprio con Carla Fendi che conosce da molto tempo e poco dopo ha accusato un lieve malore. Per precauzione è stata portata subito in ospedale per i necessari accertamenti: i medici l’hanno tranquillizzata e già nel pomeriggio le è stato permesso di tornare in albergo a riposare. Ieri sera Sharon, bellissima e ammiratissima fra gli ospiti, ha regolarmente partecipato come madrina al Galà benefico dell’amfAR.

Sharon Stone travolta dalla passione con il toy boy Martin Mica

La sera precedente aveva preso parte al party di Just Cavalli e gli impegni non sono finiti. Certamente dopo la settimana della moda, Sharon si concederà un po’ di riposo. La diva è stata assediata dai paparazzi e ammirata da tutti: bellissima, a 54 anni, è raggiante accanto al suo attuale compagno, il modello argentino Martin Mica, 27 anni.

Sharon Stone seduce il modello toy boy

Lui non l’ha lasciata sola neppure per un attimo e sembra che i due siano davvero uniti. La scintilla è scoppiata qualche mese fa in occasione del party per l’anniversario di Vogue Brasile: Sharon ha puntato il modello e ha flirtato con lui per tutta la sera. Da quel momento in poi i due sono stati inseparabili.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>