Miguel Bosé, la sua vita in un libro

di Maris Matteucci Commenta

Miguel Bosé, la sua vita in un libro

bosé

Negli ultimi tempi ne abbiamo sentito parlare più del solito, complice la sua apparizione ad Amici 12, programma nel quale Maria De Filippi lo ha voluto a tutti i costi.

Stiamo parlando di Miguel Bosé, artista spagnolo poliedrico che da trent’anni cavalca l’onda del successo. E anche per questo motivo, c’è chi ha deciso di scrivere una biografia su di lui: dalla collaborazione di Anna Maffei e Maria José Merino nasce Aún Más, la prima biografia tutta italiana (Chinaski Edizioni) su Miguel Bosé.


Nel libro viene ripercorsa la sfavillante carriera dell’artista, documentata da foto inedite e creazioni artistiche originali a lui dedicate. D’altronde la vita stessa di Miguel Bosé è stata singolare. Figlio di Lucia Bosé (da cui ha preso il cognome) e del torero Luis Miguel Dominguin, Miguel cresce tra presenze illustri che ne arricchiscono l’esistenza: tra tutte Luchino Visconti, Pablo Picasso e Ernest Hemingway. Si dedica alla musica, al ballo e alla recitazione, prima di tuffarsi nell’avventura della conduzione. Artista poliedrico e di fama internazionale, di lui si è detto di tutto e di più, ma d’altronde questo è il pegno da pagare per coloro che possono dire davvero di avere assaggiato il gusto della popolarità.

Nel libro di Anna Maffei e Maria José Merino (in vendita su Amazon e nelle librerie Feltrinelli e Ibs) ecco dunque che si ripercorrono gli albori della carriera di Miguel Bosé: dal travolgente successo in campo musicale degli anni Ottanta (chi non conosce il brano Bravi ragazzi?), alle esperienze cinematografiche con Pedro Almodóvar. E ancora spazio alle collaborazione con Andy Warhol ai recenti successi che l’hanno portato ancora una volta sul tetto del mondo con gli album Papito e Papitwo, dove si rende protagonista di collaborazioni con alcuni dei nostri cantanti più rappresentativi: Tiziano Ferro e Jovanotti.

Insomma una biografia avvincente e fedele alla vita di un artista che, anche dopo trent’anni di successo, non si sente ancora arrivato ed è disposto a mettersi ancora in gioco. Come solo i grandi sanno fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>