Valerio Scanu intervistato da Chi

di Stefania Russo Commenta

La vittoria al Festival di Sanremo per Valerio Scanu è stata una sorta di rivincita, dopo essere arrivato secondo alla scorsa edizione di Amici..

La vittoria al Festival di Sanremo per Valerio Scanu è stata una sorta di rivincita, dopo essere arrivato secondo alla scorsa edizione di Amici e dopo essere stato scartato ai provini di X Factor da Mara Maionchi, che a lui ha preferito Tony Maiello, Valerio è finalmente riuscito ad aggiudicarsi il primo posto e ad ottenere il consenso anche da parte di una diversa categoria di persone, quella che segue il Festival e che almeno in parte è differente dal pubblico dei talent show.

Ed è proprio per acquisire questa parte di pubblico che gli mancava che Valerio ha deciso di partecipare al Festival, a rivelarlo è stato lui stesso nel corso di un’intervista rilascita al settimanale Chi.


Del resto però il consenso ottenuto durante il Festival è stata solo una conferma, già prima di approdare sul palco dell’Ariston Valerio vantava un pubblico che va dalle adolescenti fino ad arrivare alle settantenni, lui stesso si meraviglia di vederle ai suoi concerti.


In fatto di donne però Valerio non si sbilancia, poco dopo la fine di Amici si era vociferata una possibile relazione tra lui e Alessandra Amoroso, cantante con cui ha duettato a Sanremo. La loro relazione è sempre stata smentita ma Valerio quando gli è stato chiesto se gli piacerebbe avere una donna come Alessandra ha semplicemente risposto: “Perchè no?

Ma Sanremo è stata anche l’occasione per stringere nuove amicizie, in particolare con Noemi con cui ha confessato di essere rimasto a parlare in camera sua fino alle tre di notte.

Un souvenir dal Festival? Oltre al trofeo la bacchetta del Maestro Vessicchio che gliel’aveva promessa in caso di vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>