Bubi Barbieri di Uomini e donne girerà un film

di Maris Matteucci Commenta

Dopo l'esclusione dalla prossima stagione di Uomini e donne, Bubi Barbieri prova a sfondare nel mondo del cinema

Bubi Barbieri, la contestatissima corteggiatrice della scorsa edizione di Uomini e donne, si darà al cinema: avete capito bene. Dopo i litigi che l’hanno portata alla ribalta, nel bene e nel male, nella trasmissione di Maria De Filippi, la quarantenne ex corteggiatrice di Leonardo Greco è stata scelta per una piccola parte in un film di Aldo Pellegrini che si intitolerà Villa la maschera.



Dopo l’esperienza dell’anno scorso come opinionista del programma pomeridiano condotto da Maria De Filippi, accanto agli inossidabili Tina Cipollari e Gianni Sperti, per la quarantenne emiliana si aprono dunque nuovi scenari. Quest’anno la produzione di Uomini e donne aveva deciso di non riconfermarla nel nutrito gruppetto di personaggi che ogni pomeriggio, nel salotto di canale 5, sono soliti “lanciarsi” in commenti più o meno condivisibili sui tronisti in studio. Per Bubi l’esperienza non si ripeterà: d’altronde già l’anno scorso, con lei in trasmissione, più volte la situazione era degenerata (vi ricordate lo schiaffo che Tina le tirò e che fu censurato dalla stessa produzione?). E poi furono gli stessi tronisti a lamentarsi perché la Barbieri cercava sempre di dirottare l’attenzione su di lei, non perdendo tempo per gettare fango su Leonardo Greco e Diletta Pagliano, sua acerrima rivale nel corteggiamento al tronista e di fatto togliendo tempo a quelli che sarebbero dovuti essere i nuovi protagonisti del programma.

Quest’anno non vedremo niente di tutto ciò, Bubi Barbieri volta pagina o almeno ci prova. E per lei, aspirante attrice, la rivincita personale potrebbe essere dietro l‘angolo…

foto ripresa da www.stadfive.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>