Fabrizio Corona e Belen Rodriguez cacciati dall’Armani Privè

di Fabiana Commenta

La coppia è stata allontanata dai buttafuori di un noto locale milanese a causa del loro irrispettoso comportamento

Fabrizio Corona e Belen Rodriguez tentano in tutti i modi di guadagnarsi il titolo di coppia di belli e dannati. O trash e maleducati nel loro caso.

Dopo aver suscitato tanto scalpore per il look di cattivo buongusto durante il Festival di Sanremo 2012, Belen riconquista con Fabrizio il gossip. Questa volta i due finiscono sotto l’occhio dei riflettori per un’altra impietosa impresa riuscendo nella loto attività preferita: far parlare in ogni caso di sé.

Questa volta la coppia ha dato spettacolo in occasione di un’uscita serale recandosi presso il noto locale milanese Armani Privé sito in via Manzoni.

Sembra che Corona sia entrato nel locale fumando e infischiandosene del divieto; dietro di lui l’immancabile Belen.

A quel punto sarebbe anche scoppiata una rissa che ha visto coinvolto l’ex re dei paparazzi e altri ragazzi. Nessun problema perché i buttafuori del locale sono presto intervenuti per riportare la quiete cacciando in malo modo (era il minimo) Corona e gli altri.

Naturalmente dietro Fabrizio si è precipitata Belen, che, pare lo seguiva urlando istericamente, magari non capacitandosi di come potessero essere stati allontanati in tal modo dal locale.

LO STILISTA FAUSTO PUGLISI SPIEGA DI AVER VESTITO BELEN COME UNA GLADIATRICE

Insomma giustizia è stata fatta considerando i divieti di fumo che è giusto siano rispettati da chiunque, vip e non.

E gira anche voce che dopo l’allontanamento coatto della coppia di turbolenti fidanzati, la serata sia ripresa nella più completa tranquillità. Chissà perché. Evidentemente nessuno ha sentito la mancanza dell’eccesso di esibizionismo della coppia più chiacchierata della tv italiana. Ora resta solo da attendere la smentita dell’accaduto dei diretti interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>