Elisabetta Gregoraci vuole lasciare Flavio Briatore?

di Fabiana Commenta

Lady Briatore smentisce la crisi del settimo anno, ma rivela che nel suo matrimonio non mancano le incomprensioni

A vederli così, nonostante la notevole differenza d’età (lei 32 anni, lui 60), Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore, sembrano una coppia molto felice anche considerando che vivono perennemente in vacanza, fra il mare del Kenya e la neve di St.Moritz.

Le malelingue parlano di crisi dopo sette anni di vita insieme (tre di fidanzamento e quattro di matrimonio), ma Elisabetta mette in chiaro le cose.

La showgirl si racconta e si mette a nudo smentendo che ci sia alcuna crisi con Flavio, ma ammettendo che in realtà non può giurare che Briatore sarà l’uomo della sua vita e che staranno insieme per sempre.

La coppia ha un figlio, il piccolo Nathan Falco, ed Elisabetta vorrebbe anche una femminuccia, ma in realtà, intervistata da Chi, ammette che le incomprensioni con Flavio ci sono eccome e riguardano soprattutto l’educazione del figlio. Elisabetta è più protettiva mentre Briatore vorrebbe che il figlio, fin da ora fosse più indipendente.

D’altra parte Lady Briatore è pronta a rimproverare al marito la sua scarsa presenza in casa: Elisabetta vorrebbe che il marito si godesse di più il piccolo anche considerando l’età.

Foto Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore in Kenya


L’equilibrio in casa non manca, seppur con qualche incomprensione, ma è pur vero che Elisabetta sarebbe pronta a mollare su due piedi Briatore nel caso in cui lui decidesse di scendere in politica.

Non nega che sarebbe bravissimo, ma non avrebbe più tempo per la famiglia. Elisabetta non tollererebbe di scivolare in un matrimonio insoddisfacente per cui preferisce mettere le cose in chiaro, anche dalle pagine della rivista Chi.

FOTO GPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>