Ana Laura Ribas accusa Elisabetta Canalis di essere una sfigata

di Fabiana Commenta

Battibecco via Twitter fra le due showgirl

Twitter non ha solo rivoluzionato il modo di apparire permettendo a chiunque di postare le proprie foto in qualsiasi momento senza nemmeno più l’ausilio dei paparazzi, ma sembra anche aver rivoluzionato decisamente la “guerra fredda” e le frecciatine fra vip.

Ultime a sperimentarlo sono state Ana Laura Ribas ed Elisabetta Canalis.

La prima ha sferrato l’attacco, la seconda ne è stata la vittima. A scatenare le ire della Ribas è stato lo spot della Canalis realizzato per la Peta, l’associazione animalista per cui è testimonial, reclutata dai tempi della relazione con George Clooney (che avrà inciso non poco nella scelta…).

Lo spot non è piaciuto affatto ad Ana Laura che ha subito scritto un tweet non troppo tenero contro la ex velina “… Che queste stronzate per apparire usando il buonismo, non le sopporto…sfigata…sta Canalis…”, e ha aggiunto “La Sig.ra Canalis deve smetterla di usare sto finto buonismo per gli animali, per apparire nuda e nn, in giro.Vorrei sapere se va ai canile?:(“.

Elisabetta Canalis torna a vivere con Steve O

Lo spot (per la sensibilizzazione a non lasciare in auto i cani con il caldo) sarebbe servito alla Canalis solo per un po’ di notorietà e Ana Laura spiega anche bene i motivi del suo attacco: a suo dire Elisabetta non fa davvero nulla di concreto per gli animali, né donazioni, né altro, ma solo “promozione”.

Ana Laura rincara la dose contro la Canalis “nuda per PETA,cazzate varie,va bene.Il video chiusa in macchina, facendo i versi di una trombata,eh,nooooo!dai.. (…) Il mio nn è 1 attacco.La faccenda è seria,e non si deve usarla per i propri vantaggi. È una donna bellissima,facessi altro…”. Non sarà un attacco, ma il messaggio è stato molto chiaro…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>