Michela Quattrociocche, ho perso qualche treno importante

di Gianni Puglisi 60 views0

La carriera di Michela Quattrociocche era partita a razzo con il film nel quale recitava al fianco di Raoul Bova nel film ispirato al libro di Federico Moccia, Scusa ma ti chiamo amore. Poi però l’attrice si è un po’ persa o almeno, la sua carriera non è esplosa. E lei stessa lo ammette in una intervista al settimanale Chi.

Ammetto di aver perso qualche treno giusto. Dopo il film con Raoul Bova Scusa ma ti chiamo amore, era arrivata la proposta per una fiction italiana di successo. Ma in quel momento nella mia vita era entrato Alberto e tutto l’amore che lui ha portato nel mio cuore. Ho scelto la famiglia, ho scelto le nozze e quando ho ricevuto il contratto ero incinta di Aurora. Non avrei potuto recitare perché, durante il set, si sarebbe vista la pancia. Pazienza, la mia vita va bene così

Michela Quattrociocche è oggi una donna e una mamma felice viste le due splendide bambine avute dal calciatore ex Roma e Fiorentina.

Faccio la mamma, due figlie sono impegnative. Ore otto e trenta accompagno le bimbe a scuola. Poi mi muovo per le vie del centro e mi divido tra la palestra, spesa per cucinare e altre faccende pratiche. Se Alberto non si allena la mattina, invece, accompagniamo insieme le bimbe e poi ci dedichiamo a noi.

Qualche altro figlio all’orizzonte? L’attrice non sembra essere convinta:

Ci fermiamo qui. Due figlie sono un impegno serio e io ho deciso di crescerle da sola. Amore, mi ami lo stesso, vero?

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>