Gianluca Grignani arrestato a Riccione

di Fabiana 155 views0

 Ci risiamo: Gianluca Grignani è stato arrestato questa notte dai carabinieri di Riccione. L’accusa? violenza e resistenza a pubblico ufficiale. A chiamare le forze dell’ordine è stata proprio la moglie del cantante che si trova con lui e con i quattro figli in vacanza. Stando alle prime ricostruzioni tutto sarebbe cominciato ieri sera intorno alle 20.30.

Il cantante milanese, in preda a droga e alcol, avrebbe cominciato a dare in escandescenza tanto che la moglie, spaventata, ha deciso di chiamare i carabinieri. Quando Grignani ha visto le forze dell’ordine però, le cose sono precipitate: ha tentato la fuga in un hotel vicino alla casa presa in affitto, ha scaraventato per le scale uno dei due carabinieri e ha ferito l’altro continuando a tirare calci. Alla fine è stato portato Pronto soccorso dell’ospedale Ceccarini dove gli sono state somministrate delle flebo calmanti e alle tre di notte è stato dimesso per essere portato in caserma ed essere formalmente arrestato.

Adesso il cantante si trova in casa, per detenzione domiciliare cautelare: difeso dall’avvocato Mastracci sarà giudicato per direttissima in Tribunale a Rimini.

Insomma vacanza movimentata per Grignani che si trova a Riccione da un mese insieme alla famiglia e che sembra non riuscire proprio ad uscire dal pericoloso buco nero di alcool e droga. Solo poche settimane fa il cantante milanese si era reso protagonista della cronaca rovinando il concerto dell’amico Omar Pedrini in un locale di Brescia.

GIANLUCA GRIGNANI UBRIACO ROVINA IL CONCERTO DELL’AMICO OMAR PEDRINI

Rovinare forse è una parola grossa, ma è anche vero che Grignani anche in quell’occasione era notevolmente ubriaco: salito sul palco aveva preso a biascicare frasi senza senso. Pedrini aveva bacchettato l’amico con una certa comprensione commentando l’incidente con una frase ad hoc. “Per molti artisti l’alcool è un anestetico per le inquietudini dell’anima. La cosa difficile da fare è di confinarlo nel proprio privato, a volte c’è chi non ci pensa o non ci riesce…”: purtroppo per Grignani i problemi sono arrivati anche confinando l’alcol nel privato e con risultati devastanti.

PHOTO CREDITS|FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>