Mika è dislessico

di Ma.Ma. 258 views0

E’ sicuramente il personaggio rivelazione di X Factor 7, talent show tutto dedicato al canto in onda su Sky ogni giovedì: stiamo parlando di Michael Holbrook Penniman Jr, in arte Mika, cantante libanese naturalizzato inglese e conosciuto in tutto il mondo.

Da quest’anno Mika è tra i giudici di X Factor 7: ha rilevato ufficialmente Arisa e già è entrato nel cuore dei telespettatori che hanno condiviso il suo arrivo. Mika si è raccontato ai microfoni di Linus e Nicola in una lunga intervista a Radio Deejay nella quale ha ammesso di essere dislessico e di non avere mai superato del tutto quel problema. A causa della sua dislessia, Mika non riesce a scrivere con una penna ma si salva solo grazie alla tastiera del computer. La dislessia gli ha creato non pochi problemi soprattutto ai tempi della scuola quando tutti lo prendevano in giro.

Mika infatti racconta di essere stato bocciato e di avere cambiato scuola tre volte, tra Francia e Inghilterra, proprio per cercare di trovare un istituto che potesse non considerare la sua dislessia un vero problema. Grazie alla musica però il giudice di X Factor 7 ha cominciato ad accettare il fatto di essere dislessico e ad aggirare l’ostacolo.

X FACTOR 7, LE BATTUTE PIÙ DIVERTENTI DI MIKA

La musica mi ha aiutato molto – ha raccontato Mika a Linus e Nicola – perché finalmente riuscivo a fare qualcosa di buono e non mi sentivo più stupido come invece mi ero sentito per molti anni“. Oggi Mika è apprezzatissimo a X Factor 7 che ha puntato su di lui per questa stagione televisiva. Sono in molti a pensare che proprio il cantante inglese regalerà grandi momenti visto che, oltre ad essere una pop star di livello mondiale, è anche molto simpatico e lo ha già dimostrato in queste prime puntate.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>