Costantino Vitagliano umiliato da Lucignolo

di Eleonora Costa 88 views0

Vita dura per Costantino Vitagliano che, a distanza di più di dieci anni, fa fatica a staccarsi di dosso l’etichetta di tronista, acquisita quando partecipò alla trasmissione di Maria De Filippi, Uomini e donne. Per anni Costantino ha cercato di affermarsi nel campo della recitazione ma i pregiudizi su di lui sono sempre stati tanti.

Mettiamoci poi che a recitare non sia proprio granché e il cerchio è chiuso. Solo che Lucignolo 2.0, trasmissione in onda su Italia 1 che già quest’anno ha preso di mira molti personaggi dello spettacolo (ricordiamo Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez), ci è andato giù un po’ pesante contro il tronista di Uomini e donne.

Partendo dalla sua partecipazione al primo film di Lory Del Santo, intitolato “The Lady” quelli di Lucignolo hanno preso abbastanza in giro Costantino Vitagliano che ha sbottato giudicando incomprensibile e offensivo il loro atteggiamento. L’ex tronista punta il dito su come sia stato montato il servizio. “Spesso lascio correre ma questa volta no – scrive su facebook -, è stata ridicolizzata la mia professionalità, montando ad arte un servizio lontano dalla realtà […] La definizione del mio ruolo tra comparsa e attore? Se la giornalista non capisce neanche la battuta, non è certo colpa mia“.

Stando al servizio mandato in onda da Lucignolo 2.0, inoltre, sembra che Costantino Vitagliano non sia stato troppo entusiasta di recitare nel film di Lory Del Santo. Niente di vero, secondo lui: Ho accettato con entusiasmo […] e ringrazio Lory Del Santo per avermi chiamato“, scrive tra le altre cose.

Insomma dopo essere stato al centro del gossip per le affermazioni poco edificanti nei confronti della ex fidanzata Alessandra Pierelli, che sarebbe voluta tornare insieme a lui solo per convenienza, ecco che per Costantino Vitagliano arriva un’altra gatta da pelare. Dura la vita dell’ex tronista…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>