Karina Cascella, mio padre era alcolizzato e violento

di Eleonora Costa 354 views0

Ancora una volta Karina Cascella si commuove ripensando alla sua infanzia difficile che le ha messo davanti un padre alcolizzato che l’ex opinionista di Uomini e donne è riuscita a perdonare solo dopo la morte. Karina Cascella si è raccontata ieri in una lunga intervista a Domenica Live. Ai microfoni di Barbara D’Urso la napoletana si è commossa molto ripensando a quel padre che l’ha fatta tribolare tantissimo.

Fino a che è rimasto in vita non sono riuscita a perdonarlo – ha raccontato la napoletana mamma di Ginevra, avuta dall’ex compagno Salvatore Angelucci – ma poi ce l’ho fatta una volta diventata madre. Quando hai un figlio, ti cambia tutto e riesci a fare cose che prima ti sembravano impossibili”. Gli strascichi di quella infanzia dolorosa, però, Karina Cascella se li porta dietro ancora e d’altronde non è nemmeno la prima volta che la napoletana parla di questo aspetto così privato della sua vita.

KARINA CASCELLA RACCONTA DI QUANDO IL PADRE LA PICCHIAVA

Ma l’ospitata a Domenica Live è anche l’occasione per fare il punto sulla sua vita sentimentale che al momento la vede nuovamente single visto che la storia con il modello Martin Evans, ex di Nina Moric, è miseramente naufragata dopo pochi mesi. Per il momento l’obiettivo principale della ex opinionista di Uomini e donne è quello di fare crescere serena sua figlia. E’ anche per questo motivo che Karina Cascella dice di avere mantenuto rapporti civili con il suo ex Salvatore Angelucci, con il quale è rimasta insieme sei lunghi anni. Anche con la famiglia dell’ex tronista, Karina Cascella è rimasta in ottimi rapporti. “Ho passato con loro momenti bellissimi e non voglio che mia figlia Ginevra non veda più nonni e zii solo perché io e suo padre non stiamo più insieme“.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>