Flavio Insinna, a 51 anni vivo con mia madre

di Fabiana 990 views0

Recalcitrante e praticamente allergico al gossip, Flavio Insinna detesta finire sui giornali e cerca di stare il più lontano possibile dai media.


Perché il lavoro in televisione è una cosa, ma il privato è privato. In estate però era misteriosamente trapelata l’indiscrezione delle imminenti nozze fra il conduttore Rai e la giornalista Graziamaria Dragani: le pubblicazioni affisse confermavano che si sarebbero dovuti sposare a Milano.

Qualche tempo dopo le nozze erano misteriosamente saltate. Dicono che a fare un passo indietro sia stato proprio Flavio Insinna che ha voluto rinunciare al suo status di single annullando le nozze.

Lui non ha voluto commentare la notizia (potrebbe ancora tornare sui suoi passi forse), ma è anche vero che in occasione del lancio del programma flop Dieci cose aveva rivendicato il proprio diritto alla privacy. E intervistato da Oggi conferma orgogliosamente di vivere ancora in famiglia. All’età di 51 anni.

FLAVIO INSINNA E LE NOZZE ANNULLARE, NO COMMENT SULLA MIA VITA PRIVATA

Non ho il computer, non apro mai internet e se c’è la pagina dello spettacolo la salto e vado a quella dello sport. Anche a casa, mia madre e mia sorella non mi hanno chiesto “a”. In famiglia ci amiamo in maniera straordinaria e sappiamo che se uno non parla è perché non ha interesse a parlare. Nessuno s’impiccia. Per anni hanno continuato a chiedermi: “Ma vivi ancora con i tuoi?”. Sì, e lo reputo un regalo di Dio vivere con una famiglia dove non sanno neanche quanto guadagno e non mi hanno mai chiesto niente, hanno solo ascoltato quello che volevo dire io. La mia famiglia, per me, è la cosa più importante.

Ha concluso il presentatore rivendicando la gioia di vivere in una famiglia che rispetta il suo privato.

photo credits| getty images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>