Barbara D’Urso, il web la sfida a vivere con 1000 euro al mese

di Fabiana 55 views0

Il web si scaglia contro Barbara D’Urso: ancora grane per la conduttrice di Domenica Live che ha scatenato l’ira del pubblico (non dei suoi fedelissimi sia chiaro).

Tutto è cominciato quando qualche giorno fa la D’Urso è stata ospite di Giuseppe Cruciani su Radio24 nel programma La Zanzara dove ha parlato anche di questioni puramente economiche.

Guadagno pochissimo, esattamente circa dieci volte meno di quanto vi possiate immaginare. Mezzo milione, dici? No, meno, molto meno.

Ha rivelato Barbara D’Urso in pratica lamentandosi del suo cachet che pare non essere proporzionato all’impegno che mette nel suo lavoro (si è sempre dichiarata una vera e propria stakanovista). Non era neppure la prima volta che la conduttrice si lamentava della sua condizione economica, ma stavolta ha davvero scatenato le ire del web. Su Firmiamo.it è immediatamente partita la sfida che chiede alla conduttrice di vivere un mese con 1.000 euro, una cifra con cui molte famiglie italiane sopravvivono ogni mese.

Con questa petizione vogliamo sfidare Barbara D’Urso a vivere un mese con 1.000 euro, come 7 milioni di italiani fanno tutto l’anno. Ovviamente in questi soldi ci deve essere tutto compreso: bollette, spesa, pulizie, benzina, eventuali mutui o prestiti e tutto il resto. Attendiamo fiduciosi una sua risposta.

BARBARA D’URSO SMENTISCE LA STORIA CON MASSIMO GILETTI

Al momento sono state raccolte 730 firme, ma chissà che non aumentino e che Carmelita non raccolga la sfida. Se così fosse per lei si tratterebbe più o meno della stessa sfida portata avanti da Gwyneth Paltrow che aveva scommesso di vivere con 29 dollari a settimana aderendo a un programma di sensibilizzazione sull’assegno che il governo passa mensilmente ai meno abbienti. La Paltrow ha miseramente perso la sfida dopo solo una settimana. E la D’Urso? Come reagirà?


PHOTO CREDITS|instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>