Gwyneth Paltrow, vivo con 29 dollari a settimana

di Fabiana 54 views0

Gwyneth Paltrow ha deciso di vivere con soli 29 dollari a settimana. Un vero e proprio cambio di rotta per l’attrice hollywoodiana che ha deciso di dire addio al lusso?

Non esattamente perché si tratta di una scelta di vita temporanea. La Paltrow infatti ha accettato di partecipare una campagna di sensibilizzazione contro la fame organizzata dalla ong Food Bank che ha coinvolto diversi attori di livello internazionale.

La sfida è di mostrare quanto effettivamente sia difficile sopravvivere spendendo solo 29 dollari a settimana che equivalgono alla somma messa a disposizione dal governo attraverso i buoni pasto per i cittadini più che ne hanno maggiore necessità. La Paltrow ha accettato la sfida e ha immediatamente pubblicato sul suo profilo Instagram i pochi generi alimentari che è possibile acquistare per un settimana con 29 dollari a disposizione. Un’iniziativa altruista per l’attrice che in effetti è abituata a un ben diverso stile di vita.

Molto attenta all’alimentazione, la Paltrow di tanto in tanto si lascia andare a dichiarazioni alquanto discutibili. Era stata proprio lei a esaltare non troppe settimane fa gli eccezionali benefici dei fumenti vaginali.

GWYNETH PALTROW, DOVETE PROVARE I FUMENTI VAGINALI

Ebbene sì, si tratta di una sorta di bagno intimo che che secondo l’attrice bilancia gli ormoni femminili e che viene effettuato presso Mugworth V-Steam, un famoso centro benessere di Santa Monica alla non modicissima cifra di 50 dollari a seduta. Forse Gwyneth Paltrow dopo aver provato a vivere ocn 29 dollari a settimana potrebbe diventare con la stessa nonchalance anche la testimonial ufficiale dei fumento vaginali. Non se ne stupirebbe davvero nessuno con ogni probabilità.

PHOTO CREDITS|GETTY IMAGES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>