Claudia Galanti, ho pensato al suicidio per trovare pace

di Emma 119 views0

Claudia Galanti torna pian piano alla vita dopo la tragica scomparsa della terzogenita, la piccola Carolina Indila.

Ospite negli studi di Verissimo di Silvia Toffanin, ha raccontato per la prima volta la sua terribile esperienza.

Ho pensato al suicidio perché l’istinto di una madre, quando perde un figlio è quello di raggiungerlo per stare con lui. È una maniera per trovare pace.

La spiegato la modella che qualche tempo fa aveva già rivelato di aver pensato di gettarsi dalla finestra: solo l’arrivo casuale del figlio Liam che l’ha chiamata le ha impedito di compiere il gesto fino in fondo.

CLAUDIA GALANTI: HO TENTATO IL SUICIDIO DOPO LA MORTE DI MIA FIGLIA

La settimana in cui è morta, Indila aveva appena iniziato a gattonare. Questo è il suo ricordo più bello che porterò sempre con me. Qualche giorno fa ho avuto la fortuna di sognarla, era con mia madre e sono felice di averla potuta rivedere almeno in sogno.

La piccola è morta per un’infezione batteriologica mentre si trovava a Parigi con il fratelli e con il papà, Arnaud Mimran: la modella invece si trovava in vacanza con le amiche alle Seychelles. La tremenda notizia le è stata data per telefono. Subito dopo Claudia è sparita sui social e si è chiusa nel suo dolore, salvo poi tornare pian piano alla vita per amore degli altri bambini.
Dopo la morte della piccola, un’altro brutto colpo per lei: l’ex compagno Arnaud Mimran, è stato arrestato e lei deve anche gestire questo situazione con i figli che gli chiedono del padre.

Fortunatamente essendo piccoli sembrano avere poca cognizione del tempo e quando lei spiega loro che il papà è fuori per lavoro, poco dopo si dimenticano. Di certo la modella è sicura che la sua vita è contraddistinta da momenti di assoluta felicità e e di dolore profondo. E di cui deve imparare a farsene una ragione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>