Lorella Cuccarini, non sopportavo Alessandra Martines

di Fabiana Commenta

Lorella Cuccarini sta per tornare in televisione con Nemiche amatissime una doppia serata evento che la vedrà impegnata sul palco della Rai insieme ad Heather Parisi che prepara il suo rientro in Italia dopo essersi trasferita con la famiglia a Hong Kong.
Lorella Cuccarini

Una scelta, quella della televisione pubblica, di riunire la coppia di ballerine divise da una certa rivalità negli Anni Ottanta, quando Lorella Cuccarini si trovò a sostituire l’americana sul palco di Fantastico. Ma a distanza di anni è proprio la Cuccarini a svelare i dettagli di quella rivalità parlando di amicizie nel mondo dello spettacolo.

Una base per la rivalità, che pure fu montata, c’era. Da zero a dieci, la rivalità era 3.

Ha confessato Lorella Cuccarini intervistata dal Corriere svelando invece qualche altra inimicizia.

Non sopportavo Alessandra Martines. La nostra non era rivalità: era proprio non sopportarsi! Siamo molto diverse, e poi sua mamma stava sempre in mezzo.

Ha tagliato corto la Cuccarini confermando le voci che circolano da anni sulle due soubrette di Fantastico. In definitiva i migliori amici del mondo dello spettacolo che può vantare sono tutti uomini.

Ho tanti amici. Su tutti, Pippo Baudo: perché non basta avere le occasioni, bisogna anche avere qualcuno che ti sorregga finché sai camminare da sola, se no ti bruci. Lo stesso a Mediaset fece Antonio Ricci. Marco Columbro; mio marito Silvio Testi.

LORELLA CUCCARINI, PIPPO BAUDO HA PROTETTO LA MIA CARRIERA

Continua la Cuccarini che sembra non aver ancora digerito l’amara delusione che le ha dato il suo mito, Raffaella Carrà, che prima l’aveva illusa chiamandola come coach per Forte forte forte e poi l’ha praticamente snobbata senza darle alcun tipo di spiegazione.

Ma non è nello stesso novero delle altre, vere e finte. Lì sono stata male davvero. Ma è passata, non voglio parlarne.

Ha concluso la Cuccarini che però, stando al clamoroso flop di Forte forte forte, può definirsi fortunata.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>