Giulia Michelini, la mia gravidanza a 19 anni

di Fabiana 451 views0

Diventata popolarissima con il ruolo di Rosy Abate in Squadra Antimafia, Giulia Michelini è appena tornata sul grande schermo con Torno indietro e cambio vita, commedia surreale di Vanzina in cui recita accanto a Raoul Bova.

E proprio in occasione dell’uscita del film che racconta la storia di una seconda chance nella vita, l’attrice romana è convinta che se anche ne avesse la possibilità, rifarebbe le stesse scelte nella vita compresa quella di diventare madre all’età di 19 anni.

Il figlio Cosimo è nato undici anni dalla storia con un velista otto anni più grande di lei e l’attrice ha raccontato a Vanity Fair come ha reagito alla scoperta di essere incinta.

Quando ho scoperto di essere incinta, onestamente non pensavo di tenerlo. Tutti, i miei genitori in testa, mi dicevano che mi sarei rovinata la vita. Ho preso l’appuntamento per interrompere la gravidanza, ma una volta lì, in quella stanza, ho cambiato idea. È una decisione che prendi in una frazione di secondo. All’appuntamento sono andata da sola. È stata chiamata una ragazza, poi un’altra, non so neanche io che cosa mi ha portato ad alzarmi; so solo che a un certo punto sono andata via.

Ha raccontato l’attrice spiegando di aver avuto in quel periodo anche degli attriti con i genitori (entrambi magistrati). La storia con il padre del bambino poi era molto incerta.

Il padre, che era molto diverso da me, per età, ma anche per condizioni sociali, mi aveva portato a una grossa deviazione: con lui ho conosciuto la borgata romana, ambienti non proprio puliti. Non credevo molto nel rapporto lui; anzi, a dirla tutta, sapevo che sarebbe finita e che sarei rimasta sola con mio figlio.

A distanza di anni però l’attrice non si pente di nulla e ha pienamente recuperato il rapporto con i suoi genitori che dopo lo choc iniziale l’hanno sempre aiutata in ogni momento.

CHI È GIORGIO CERASUOLO, L’EX DI GIULIA MICHELINI

Mio figlio è la luce dei loro occhi, non so come farebbero se non ci fosse e non so come farei io senza di loro, perché mi hanno aiutata tantissimo. Quando lavoro, Cosimo sta con i miei genitori.

Insomma tutto è bene quel che finisce bene.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>