Jennifer Aniston, il divorzio da Brad Pitt non è stato così doloroso

di Fabiana 127 views0

Che dire. Per anni i giornali hanno praticamente campato sul dolorosissimo divorzio di Jennifer Aniston abbandonata da Brad Pitt folgorato da Angelina Jolie sul set di Mr.&Mrs. Smith.

E invece a distanza di dieci anni Jennifer spiega come stanno realmente le cose.

Il divorzio non mi provoca dolore. Non è stato così forte. Penso che mi accompagnerà per tutta la vita, ma è solo un titolo interessante per la stampa.

Ha detto l’attrice un’intervista a CBS Sunday Morning. Forse avrà alleggerito la verità perché a distanza di anni non sopporta più di essere additata come l’ex moglie disperata e abbandonata di Brad Pitt, ora sposo felicissimo di Angelina Jolie, o forse perché a distanza di anni il dolore si sarà trasformato.

JENNIFER ANISTON, LE PERSONE FANNO COSE IMPERDONABILI, MA DEVI LASCIARLE ANDARE

La separazione da Brad Pitt nel 2005 indubbiamente è stata choccante, ma Jennifer dopo qualche flirt e qualche relazione sbagliata, adesso è felicemente fidanzata con Justin Theroux con cui convolerà a nozze (anche se non si sa esattamente quando).

Ci parliamo ancora e capita di sentirci per gli auguri, anche se non in maniera regolare.

Ha detto l’attrice spiegando i rapporti con l’ex marito verso cui aveva già dimostrato una certa nobiltà d’animo quando in un’intervista di qualche settimana.


Le persone fanno cose imperdonabili, ma devi riuscire a lasciarle andare.
Aveva detto Jennifer perdonando pubblicamente il suo ex marito.
Dopo la fine del mio matrimonio, prendermi del tempo mi ha aiutata molto. Sono tornata a sentirmi a mio agio con me stessa, a sentirmi davvero pronta per l’amore e per un partner.

E adesso Jen sembra anche essere pronta a dare un taglio alla sua immagine di ex moglie abbandonata.

Photo Credits|Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>